MotoGP | Mugello: il Team Ducati arriva in Multistrada

Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci e il tester e wild card al Mugello, Michele Pirro, dopo aver assistito alla inaugurazione della mostra “Anatomia della Velocità” all'interno del Museo Ducati, hanno deciso di salire in sella a tre Multistrada e percorrere le spettacolari strade dell'Appennino Tosco-Emiliano, fino al Passo della Futa, per giungere poi, al Mugello.

L'atmosfera Mugello si fa sentire anche a chilometri e chilometri di distanza. Ai semafori aumenta la competizione e, allo scattare del verde, anche lo scooterino più "sfigato" sembra voler bruciare il "rivale" in partenza. I piloti italiani del Motomondiale saranno già in ritiro spirituale, prima del weekend tutto toscano. E in casa Ducati? Che atmosfera si respira?

Atmosfera speciale, delicata, prima di un Gran Premio da affrontare in grade stile. E a Borgo Panigale sanno benissimo cosa fare. Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci e il tester e wild card al Mugello, Michele Pirro, dopo aver assistito alla inaugurazione della mostra “Anatomia della Velocità” all'interno del Museo Ducati, a cura dell'ingegner Gigi Dall'Igna e del CEO Claudio Domenicali, hanno deciso di salire in sella a tre Multistrada e percorrere le spettacolari strade dell'Appennino Tosco-Emiliano, fino al Passo della Futa.

ducati-mugello-multistrada-dovizioso-petrucci-pirro

Una pausa pranzo per rimettersi in forza, l'incontro inevitabile con cittadini, tifosi e curiosi dei paesini della zona e poi, l'arrivo sul tracciato del Mugello.

"È stata davvero una grande esperienza, nonostante il tempo non ottimale" - dice Dovizioso alla vigilia del suo Gran Premio numero 300.

Il forlivese giunge al Mugello con tutta l'intenzione di dare il massimo e portare in alto il nome di Ducati, in un GP così importante per i piloti italiani.

Poi è il turno di Petrucci, esaltato già per l'originale viaggio verso la Toscana:

"L’anno scorso con una Lamborghini, stavolta in sella ad una Multistrada". 

Petrux

, dopo aver provato per la prima volta la crossover di Borgo Panigale, si mette subito a lavoro in sella alla sua Desmosedici GP19, consapevole che, per un italiano che siede su una Ducati, fare bene al Mugello è d'obbligo.

  • shares
  • Mail