Valentino Rossi: "ho già iniziato la riabilitazione"

Il Dottore: "I tempi di recupero non sono corti, ma farò di tutto per potere tornare in pista il prima possibile."

valentino-rossi-pre-misano.jpg

Motomondiale 2017- Non è più una notizia l'assenza di Valentino Rossi nel round di Misano Adriatico: la frattura alla tibia ed al perone subita una settimana fa non gli permette - per ovvi motivi - di salire in sella. Certo è che quei 30-40 giorni potrebbero portare Valentino a saltare anche il round di Aragon, anche se più di qualcuno è pronto a scommettere per un ritorno proprio in occasione del round spagnolo.

Quale che sia la realtà dei fatti, solamente Valentino potrà dare la risposta, e solo in prossimità di Aragon: solo allora lui stesso potrà capire se varrà la pena provare e se la gamba sarà in grado di sostenere un fine settimana, considerando come sia opportuno dare 30-40 giorni proprio per la formazione di un callo osseo.

A Misano però ci sarà la sua Yamaha M1 numero 46, piccolo omaggio da parte della sua squadra. Certo è che, come riferito dallo stesso Valentino, è un peccato come in prossimità della gara di casa sia capitato questo incidente


“È un grande peccato non potere essere al mio Gran Premio di casa. Non vedevo l’ora di correre a Misano, farlo in quella pista di fronte ai tifosi è qualcosa di veramente speciale, ma devo affrontare il mio infortunio con attenzione. So che la squadra mi darà il proprio appoggio durante il processo di riabilitazione. Per fortuna sto bene e sono già riuscito a iniziare qualche leggere sessione di fisioterapia. I tempi di recupero non sono corti, ma farò di tutto per potere tornare in pista il prima possibile. Devo ringraziare tutti per l’affetto che mi hanno mostrato in questi giorni. Ci vedremo presto”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail