Shoya Tomizawa: il ricordo sette anni dopo

A sette anni dalla scomparsa proprio sul circuito di Misano, la rete ha ricordato il giovane nipponico

shoya.jpg

Motomondiale - Nell'annunciare il proprio ritorno a Misano Adriatico, Alex De Angelis ha voluto ricordare l'anniversario dello sfortunato Shoya Tomizawa, scomparso proprio sul tracciato intitolato a Marco Simoncelli nel lontano 2010, più precisamente il 5 settembre. Non è un qualcosa di meramente formale, perchè purtroppo, in quel terribile incidente al Curvone, i piloti coinvolti furono, oltre al simpatico quanto veloce nipponico, proprio De Angelis e Scott Redding.

Shoya era uno di quei talenti per cui il Sol Levante andava fiero, un combattente in grado di conquistare la prima gara della storia della Moto2 a Losail. Più di ogni altra cosa però, Shoya era veramente un bravo ragazzo, apprezzato per la sua gentilezza ed il suo sorriso.

shoya_tomizawajpg

Correva con quel 48 che fu ritirato al Gran Premio di Aragon successivo a quella fatal Misano, e dove Jorge Lorenzo indossò il suo casco in segno di rispetto. Tre anni dopo, Nakagami vinse a Misano, e non mancò di tributare il giovane connazionale.

Nel giorno dell'anniversario della sua morte, il popolo delle due ruote non ha mancato di ricordare il giovane pilota, primo tra tutti quel Max Sabbatani team manager CIP, che aveva portato ai vertici il giovane Shoya. Sopratutto sui social network, sono stati tanti gli appassionati nelle proprie bacheche e nei gruppi che hanno ricordato quel sorriso di quel pilota simpatico e sorridente quanto vincente.

shoya-tomizawa-2.jpg

  • shares
  • Mail