MotoGP, Tito Rabat proverà in Qatar

Dopo aver saltato i test di Phillip Island causa infortunio, Tito Rabat risalirà sulla sua Honda RC213V a Losail. Il compagno di squadra Jack Miller proverà il motore big bang, lo stesso usato dagli ufficiali HRC

tito-rabat-marc-vds-motogp-2017-3.jpg

Tito Rabat sarà ai test di Losail, come ha lui stesso confermato ai microfoni di Crash.net. Il pilota catalano del team Estrella Galicia Marc VDS ha ammesso di non avere ancora recuperato totalmente dall'infortunio patito a Sepang, ma la riabilitazione procede bene e si sente abbastanza in forma da raggiungere i colleghi che proveranno in quel di Doha dal 10 al 12 marzo.

Avendo saltato i test di Phillip Island, per Rabat il Qatar sarà l'occasione di togliersi un po' di ruggine di dosso e riprendere confidenza con una RC213V da cui è stato lontano troppo tempo: il 26 marzo si avvicina e i semafori si stanno per spegnere.

Più che cercare il tempo, insomma, per Tito si tratterà di recuperare il feeling in sella e lavorare sulle regolazioni in vista del primo round stagionale:

"Le ultime quattro settimane sono state tutte di riabilitazione, lavorando con il fisioterapista per recuperare dall'infortunio e dall'intervento chirurgico" ha detto Rabat. Non sono ancora tornato al top della forma, ma mi sento in grado di guidare. Sicuramente in Qatar dovrò tenere conto delle mie condizioni, questo non ci impedirà di fare un test produttivo"

"L'obiettivo non sarà quello di fare i tempi, ma si tratta di lavorare con la squadra, ricostruendo il mio feeling con la moto per fare in modo di arrivare pronti alla prima gara della stagione, che si disputerà proprio a Losail"

A differenza del suo compagno di squadra Jack Miller, sembra che il catalano disporrà della vecchia versione del V4 Honda: l'australiano proverà invece il propulsore in configurazione "big bang" 2017, uguale -almeno sulla carta- a quello utilizzato da Marquez, Pedrosa e Cal Crutchlow.

2016-honda-jack-miller.jpg

  • shares
  • Mail