MotoGP Aragon: Pedrosa, che gara, con Valentino

Dani Pedrosa continua a considerare il corpo-a-corpo un suo tallone d'Achille, ma ieri ha dato spettacolo in un duello con Valentino Rossi che ha visto i due piloti separati, al traguardo, da soli 90 millesimi.

valentino-rossi-pedrosa.jpg

Ci si sforza di vedere il sereno, in casa Honda, dopo il week-end di Aragon, che ha sancito, con la caduta di Marc Marquez, l'addio quasi definitivo alle ambizioni di titolo mondiale MotoGP da parte del numero 93 (solo l'aritmetica rende ancora possibile il tutto), con il secondo posto in gara di Dani Pedrosa.

Il pilota di Sabadell, è stato “braccato” da Valentino Rossi, alla fine terzo al traguardo dopo un confronto avvincente, che ha visto il pesarese studiare l'avversario per la prima parte di gara, con l'intenzione di attaccarlo nel finale.

pedrosa-prove-misano-piega.jpg

Negli ultimi cinque giri il Dottore è riuscito a mettere alcune volte le sue ruote davanti a quelle di Pedrosa, ma solo per lo spazio di una curva, in quanto le linee del pilota HRC si sono rivelate sempre migliori di quelle del pesarese. All'arrivo solo 90 millesimi hanno diviso i due piloti, con lo spagnolo davanti all'italiano. Queste le dichiarazioni di Dani Pedrosa nel dopo-gara:

“Sono davvero molto contento di aver disputato questa gara con Valentino! E' stata dura, perché l'ho avuto negli scarichi per tutto il tempo e durante gli ultimi cinque giri ha provato a passarmi, ma ho fatto in modo di stargli davanti. E' un pilota molto forte e normalmente batte chiunque, nella seconda parte di gara, che invece per è un po' un tallone d'Achille. In ogni caso oggi sono stato capace di batterlo e sono molto felice, perché durante la battaglia ci siamo scambiati le posizioni molte volte e la cosa mi ha fornito grandi motivazioni. Voglio ringraziare tutto il Repson Honda Team e cercheremo di essere ancora più forti nella prossima gara!”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: