Jorge Lorenzo: "posso ancora vincere il mondiale"

Una caduta senza apparenti strascichi, quella di cui è stato vittima Jorge Lorenzo, che parla del futuro e del suo approccio alle ultime cinque gare del campionato 2015. Scopriamo insieme il suo punto di vista.

Ali Yamaha M1 Lorenzo

Al netto dei fischi dopo la sua caduta, per qualcuno Jorge Lorenzo, ieri al GP di Misano ha dato addio alle speranze iridate in MotoGP. Per altri, lui compreso, è stato solo un episodio sfortunato che ne segue un altro accaduto a Silverstone.

In qualunque modo la si veda, all'indomani della gara in terra romagnola, il maiorchino ha 23 punti da recuperare a Valentino Rossi, ieri quinto dopo un secondo cambio di moto ritardato, che gli ha fatto perdere secondi preziosi.

lorenzo-j.jpg

Ma lo zero in classifica di ieri non scompone il numero 99 o, per lo meno, non da l'impressione di farlo. Il pilota spagnolo afferma di restare fiducioso per il futuro, a cui guarda pensando ai 125 punti ancora in palio nelle cinque gare che restano da disputare.

L'atmosfera, all'interno della casa dei tre diapason, è rilassata, dal momento che il mondiale è saldamente nelle mani del brand di Iwata, ed il bicchiere, all'indomani del tredicesimo GP della stagione, non può che essere mezzo pieno e forse anche qualcosa in più. Questa l'opinione di Lorenzo:

“Due gare sfortunate di seguito, perché c'erano condizioni di bagnato. A Silverstone non ho avuto confidenza e qui non ho avuto il passo per scaldare a dovere gli pneumatici e sono entrato in curva con le coperture ancora fredde, perdendo il posteriore. Penso di essere stato sfortunato in generale, quest'anno, ma ancora di più nelle ultime due gare, perché avrei potuto vincere o arrivare secondo, ma queste sono le gare. Negli anni passati erano stati i miei avversari, a cadere e quest'anno sta toccando a me, ma non tutto è perduto. Se vincessi tutte le prossime gare, potrei ancora diventare campione del mondo, senza della posizione di arrivo di Valentino.”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: