SBK Laguna Seca 2015: Davide Giugliano, non era la mia giornata

Non è soddisfatto Davide Giugliano, del quarto posto ottenuto in Gara 1 a Laguna Seca, specie pensando che il compagno Chaz Davies lascia la pista californiana con una doppietta.

sbk-laguna-seca-2015-010.jpg

Altro week-end in chiaro-scuro, quello di Davide Giugliano a Laguna Seca. Il pilota romano è giunto quarto nella prima manche, ma a quasi sedici secondi dal vincitore, il compagno di squadra Chaz Davies.

Mai realmente in lizza per la vittoria, il numero 34 è rimasto attardato in partenza ed ha dovuto fare una gara in rimonta, ma è stato a lungo dietro a Jordi Torres che, pur esordiente sul toboga californiano, ha dimostrato di essersi adattato velocemente al tracciato.

sbk-laguna-seca-2015-008.jpg

Dopo aver finalmente superato il pilota dell'Aprilia, Giuliano si è ritrovato quarto, ma ad otto secondi da Rea, gap che ha reso impensabile ogni tentativo di riaggancio. L'alfiere Ducati ha così amministrato la posizione, tenendo a “distanza di sicurezza proprio Torres.

Ben più mesta la sua seconda manche, durata un giro e cinque curve. Alla sesta infatti, è stato protagonista di una spettacolare scivolata, che ha fortunatamente prodotto, come unici esiti, una contusione al tallone sinistro ed una al ginocchio destro.

Dal quartier generale Ducati fanno sapere che il pilota romano sarà regolarmente al via per il GP di Malesia del 2 Agosto e rinnovano la fiducia nel veloce ma a volte discontinuo pilota numero 34.

Queste le parole di Davide Giugliano nell'immediato dopo-gara:

“Non era la mia giornata oggi... Nella prima gara ho perso molto tempo per superare Torres e poi, una volta passato, non avevo più nessuna possibilità di raggiungere i tre piloti che erano davanti e quindi mi sono dovuto accontentare della quarta posizione. Avevamo fatto qualche piccola modifica per la seconda gara ma purtroppo non sono servite visto che sono caduto quasi subito. Onestamente mi sono spaventato molto, pensando di essermi fatto ancora male alla schiena, ma per fortuna i medici mi hanno assicurato che non ho niente. Mi dispiace molto perché oggi avevamo delle buone possibilità.”

  • shares
  • Mail