MotoGP, Iannone: "Il Sachsenring è una pista strana"

Il pilota abruzzese del Ducati Team, terzo in campionato, rilancia la sfida in vista del round del Sachsenring della MotoGP: "Come sempre darò il massimo"

andrea-iannone-ducati-2015-motogp-1.jpg

Giunti quasi a metà campionato, il 3° posto di Andrea Iannone (Ducati Team) nel Mondiale MotoGP 2015 è probabilmente il risultato più sorprendete per quanto riguarda la graduatoria iridata: al suo primo anno da pilota ufficiale nel team di Borgo Panigale, il pilota di Vasto ha infatti mostrato un feeling praticamente immediato con la nuova Desmosedici GP15 firmata Gigi Dall'Igna, con qui a conquistato il podio in Qatar e al Mugello e la prestigiosa pole position del GP d'Italia.

Il 25enne talento di Vasto ha conquistato un buon quarto posto nell'ultimo round di Assen dietro agli imprendibili Valentino Rossi, Marc Marquez e Jorge Lorenzo, e proprio il campione del mondo è ormai arrivato a sole 2 lunghezze dal suo piazzamento sul 'podio virtuale' del campionato, motivo per cui Iannone sarà ancora più determinato a 'vendere cara la pelle' nell'ormai imminente GP di Germania di questo weekend (clicca qui per orari e copertura TV).

andrea-iannone-ducati-2015-motogp-2.jpg

Il Sachsenring è uno dei circuiti più corti, tortuosi e lenti del calendario 2015, ma è comunque una pista impegnativa. La sua configurazione anti-oraria contiene alcune curve davvero particolari, quasi tutte a sinistra, oltre a vari saliscendi e dislivelli. L'eccellente quinto posto conquistato da Iannone nell'edizione 2014 con il team Ducati Pramac rappresenta un precedente sicuramente incoraggiante per Iannone, che però è ben consapevole che ci sarà molto da lavorare e da lottare nel weekend per provare a resistere alla rincorsa del 'famelico' Marc Marquez:

“La gara di Assen è andata abbastanza bene e sono riuscito a ottenere un buon quarto posto. Adesso andiamo al Sachsenring per il prossimo round, una pista strana, corta ma molto bella. Lo scorso anno con la GP14 non è andata male, ma quest’anno sono convinto di poter fare meglio perché corro nella squadra ufficiale e la GP15 è molto competitiva. Spero sia un buon weekend e come sempre darò il massimo per me e per la mia squadra”

andrea-iannone-ducati-2015-motogp-3.jpg

  • shares
  • Mail