MotoGP: Stoner disponibile per Austin, Honda dice no

MotoGP 2015 - Incredibile retroscena dopo l'infortunio di Dani Pedrosa: Stoner si sarebbe detto disponibile a sostituire lo spagnolo in Texas, ma HRC avrebbe negato il suo assenso.

Casey Stoner - MotoGP - Test HRC Motegi 2014

Dopo l’annuncio dello stop Dani Pedrosa a causa del problema all'avambraccio destro - con lo spagnolo che si è sottoposto oggi a intervento chirurgico - gli appassionati della MotoGP avevano subito pensato all'ex-iridato Casey Stoner come suo possibile sostituto, ma la cosa in realtà sembrava avere comunque poche chancs di concretizzarsi.

Dopo pochi giorni, annunciando l'imminente operazione per il pilota di Sabadell, HRC ha confermato anche il test-rider Hiroshi Aoyama come effettivo sostituto di Pedrosa per (almeno) i prossimi due rounds del Mondiale, ad Austin e in Argentina, ma pare che, in effetti, Stoner avesse dato la sua disponibilità a correre ad Austin.

Casey Stoner - MotoGP - Test HRC Motegi 2014

Questa indiscrezione, di per sé già clamorosa, non avrebbe avuto un lieto fine per il rifiuto ancora più clamoroso di Honda di accordare al fuoriclasse australiano la possibilità di tornare a correre nella Premier Class del Motomondiale. Il tutto sarebbe stato innescato da questo tweet sibillino dello stesso Stoner:


"Chiedo scusa a tutti ma non correrò ad Austin il prossimo fine settimana. Sarebbe stato un onore guidare al posto di Dani, ma non era destino..."

Ambienti vicini al team Honda Repsol avrebbero inoltre confermato la disponibilità del due-volte iridato a tornare in pista con la RC213V, ma i vertici della squadra avrebbero preferito evitare distrazioni dopo il non entusiasmante primo appuntamento stagionale a Losail.

Casey Stoner - MotoGP - Test HRC Motegi 2014

  • shares
  • Mail