MotoGP Argentina 2014, Dovizioso: "Gara dura e sfortuntata"

Andrea Dovizioso analizza il risultato Ducati dopo il GP di Argentina: "Non mi aspettavo andasse così". Dall'Igna: "Ottima prestazione di Iannone."

MotoGP Argentina 2014 - Gallery Gara

Il GP di Argentina si è rivelato piuttosto problematico per il Ducati Team, già arrivato sul nuovo circuito di Termas de Rio Hondo con il test-rider Michele Pirro al posto del pilota 'titolare' e infortunato Cal Crutchlow. Andrea Dovizioso, dopo aver lottato per le prime posizioni all'inizio della corsa, ha poi dovuto arrendersi alle difficoltà incontrate dalla sua Desmosedici GP14 con la gomma anteriore, che sommandosi a qualche altra noia tecnica lo ha costretto a chiudere il terzo Gran Premio della stagione al nono posto.

Il forlivese ha comunque mantenuto il quarto posto in classifica generale, con 34 punti, ma è indubbio che le sue aspettative per il fine settimana argentino erano ben più ambiziose rispetto a quanto raccolto, specialmente dopo il buon quinto posto nelle qualifiche del sabato. Il nono posto a oltre 30 secondi dal vincitore - l'incontenibile Marc Marquez (Honda Repsol) - assomiglia ai risultati che il team di Borgo Panigale era solito collezionare nella passata stagione, e lo stesso Andrea Dovizioso non nasconde un pizzico di amarezza per un weekend che avrebbe voluto diverso:

“E’ stata una gara molto dura, e sinceramente non mi aspettavo che andasse cosi. Sono stato un po’ sfortunato perché ho anche avuto un problema al motore, con un trafilamento d’olio che ha fatto perdere un po’ di potenza. Credo poi di aver fatto una scelta sbagliata per la gomma anteriore perché non potevo assolutamente frenare e mettere pressione sulla ruota davanti, né in frenata né in percorrenza, ed ero veramente lento in tutto l’inserimento. Una gara un po’ storta insomma, però è la conferma che dobbiamo ancora migliorare molto per poter stare davanti con gli altri.”

MOTOGP ARGENTINA 2014 - LA GALLERY DELLA GARA

Michele Pirro invece ha incontrato grosse difficoltà ad entrare in sintonia con la GP14 per tutto il weekend: solo 19° in qualifica (e quindi relegato alla 7 fila dello schieramento di partenza), solo 17° in gara, chiusa quindi senza mettere 'in cascina' nessun punto iridato. Evidentemente non si poteva chiedere troppo al 27enne pugliese, ma questi risultati non possono essere considerati positivamente neppure dallo stesso pilota:

“Un risultato deludente, dopo che ero finalmente riuscito a trovare un buon feeling con la moto durante il warm-up. In gara purtroppo ho fatto parecchi errori e ho perso contatto con il gruppetto che andava dal decimo al quindicesimo posto. Peccato, perché i miei tempi verso la fine erano molto vicini ai loro. Adesso spero di riuscire a fare un salto di qualità a Jerez la prossima settimana.”

MOTOGP ARGENTINA 2014 - LA GALLERY DELLA GARA

Anche l'Ingegner Luigi Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse, non può dichiararsi soddisfatto di quanto raccolto in sud America, ma il grande boss delle attività sportive di Borgo Panigale può comunque consolarsi con la buona prova di Andrea Iannone, buon sesto con la GP14 del team Pramac Racing dopo una gara sicuramente vivace. Queste le dichiarazioni post-gara di Dall'Igna :

“Dopo il risultato delle prove di ieri speravamo in una gara diversa. Purtroppo Dovizioso, dopo i primi giri in cui ha lottato per le posizioni in testa al gruppo, ha avuto un problema alla gomma anteriore che lo ha costretto ad una gara in difesa. Ci consola però l’ottima prestazione di Andrea Iannone che, con la Desmosedici del team Pramac, ha fatto una gara caparbia e veloce, a dimostrazione che la competitività della GP14 è migliorata. Sappiamo di avere ancora tanto lavoro davanti a noi, ma siamo fiduciosi ed ottimisti per le prossime gare.”

MOTOGP ARGENTINA 2014 - LA GALLERY DELLA GARA

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: