Honda: Ufficiale il tocco tra Pedrosa e Marquez. Marc chiede scusa a Dani

Il team Repsol Honda rende ufficiale il tocco di Marc Marquez su Dani Pedrosa che avrebbe poi causato la caduta del numero 26.

Durante il Gran Premio di Aragon, all’altezza della curva 12 e con l’obiettivo di recuperare metri su Jorge Lorenzo, Dani Pedrosa e Marc Marquez si sono toccati come conferma il team principal di Repsol Honda Livio Suppo:

“Sfortunatamente sembra che il tocco abbia causato la rottura del sensore della velocità della ruota posteriore. La conseguenza è stata la mancanza di controllo di trazione e la caduta di Pedrosa, che per fortuna sta bene”.

Questo il commento di Dani Pedrosa sul contatto con il compagno di squadra Marc Marquez:

“Stavo entrando in curva. Era oltre i limiti, senza riferimenti in frenata e nel tentativo di evitarmi mi ha toccato e poi è finito fuori. Quando ho aperto il gas, il cavo del controllo di trazione era rotto e io sono volato senza nessuna possibilità di evitare la caduta sfortunatamente L'unica cosa positiva è che fisicamente sono ok. L'impatto è stato duro quindi poteva andarmi peggio, ma non è nulla di cui preoccuparmi. Avrò zero punti oggi a prescindere da qualunque decisione verrà presa, oggi non è stato un mio errore..."

Nel giorno del suo 28° compleanno, Dani Pedrosa perde probabilmente ogni chance di titolo con Marquez che adesso è a 59 punti e lorenzo a 20. Cosa ne pensate del contatto? Marc Marquez va davvero sanzionato? E' davvero troppo pericolo?

Polemiche a parte. Come riporta Infomotogp.com, i due piloti spagnoli della Honda si sono incontrati e hanno parlato dell'incidente. Marquez ha cercato Pedrosa nel paddock e gli ha chiesto scusa per il contatto. A quanto riferiscono fonti delle squadra Repsol Honda, i due si sarebbero chiariti e per il momento non ci dovrebbero essere ulteriori screzi.

Ecco cosa ne pensa Jorge Lorenzo, avversario diretto del giovane campione nella conquista del titolo iridato 2013:

“La strategia era migliorare la moto nel warm up, eravamo forti in curva, ma in frenata non eravamo competitivi come volevamo. Perdevo troppo in frenata rispetto a Marc,” inizia l’attuale Campione del Mondo. Ho provato come sempre a scappare nei primi giri ma quando Marc è arrivato ho provato a rilassarmi un momento e recuperare energie per il finale. Volevo correre con lui a fine gara, ho provato a spingere per stare con lui ma oggi era impossibile. Nessuna scusa, è stato più veloce di noi quindi proveremo a batterlo nelle prossime gare”.

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: