Motus MST: il primo video della sport tourer V4 americana

Dopo anni di annunci e rinvii, l'attesa Sport-Tourer a stelle e strisce - spinta da un V4 1700 cc di derivazione Chevrolet - debutta nella sua versione di produzione definitiva: guarda il primo video!

Dopo qualche anno di travagliata gestazione, la Motus MST è stata finalmente lanciata nella sua versione di produzione definitiva lo scorso Luglio, in concomitanza con il round della MotoGP di Laguna Seca (che abbiamo poi scoperto essere l'ultima apparizione del Motomondiale sul tracciato californiano), e questo è il primo video ufficiale rilasciato dalla casa americana con protagonista il nuovo modello in entrambe le sue declinazioni: la MST 'standard' e la più raffinata MSTR. La clip in questione, girata durante le ultmissime fasi di test nello Utah, che ci da quindi l'occasione di osservare la moto finalmente in azione ed ascoltare il sound del suo chiacchierato motore V4.

Proprio il propulsore è uno dei maggiori motivi di interesse riguardo a questa nuova moto 'Made in USA': disegnato e realizzato sulla base del famoso V8 'small-block' di Chevrolet - in pratica 'dimezzato' per questo progetto - questo V4 da 1650 cc raffreddato a liquido (battezzato 'MV4 Baby Block') sviluppa 160 CV a 7400 giri/min e 163 Nm di coppia massima a 5800 giri/min, arrivando fino a 180 CV a 7800 giri/min. Il suo accattivante 'ruggito' può essere ascoltato con chiarezza nel video, e bisogna dire che non sembra affatto male.

Quesata interessante tourer sportiva dell'Alabama, dotata di telaio in tubi d'acciaio e cambio a 6 velocità, propone comunque diverse caratteristiche interessanti, come la forcella rovesciata Ohlins NIX per entrambe le varianti (e mono Ohlins TTX per la 'R') e la strumentazione con schermo LCD. La MST 'standard' utilizza pinze Brembo e cerchi in alluminio forgiato OZ, mentre la R si presenta con pinze monoblocco Brembo e cerchi in fibra di carbonio griffate BST.

Le nuove Motus saranno commercializzate in Nord America al prezzo di 30.975 $ (circa 23.800 € al cambio attuale) per la versione 'standard' e 36.975 $ (approssimativamente 28.385 €) per la MST-R. Con una concorrenza agguerrita che annovererà - tra le altre - le nuove e tecnologicamente più avanzate BMW R 1200 GS Adventure e KTM 1190 Adventure, non serve la sfera di cristallo per prevedere che le ben più costose Motus avranno sicuramente il loro bel da fare per imporsi sul mercato domestico.

Motus MST: il lancio a Laguna Seca

Motus MST e MST-R

Sono ormai diversi anni che, di tanto in tanto, parliamo delle ultime novità riguardanti la Motus MST - una nuova e potente Sport Tourer americana alimentata da un V4 da 1650 cc disegnato sulla base del V8 ‘small-block‘ della Chevrolet Corvette - ma sembra ormai che la versione finale e definitiva del modello sia pronta a fare il suo debutto questo fine settimana a Laguna Seca in occasione del prossimo round del Mondiale MotoGP.

Le ultime notizie provenienti dall'Alabama sulla MST riguardavano l'avvio della produzione dei propulsori (con 2 valvole per cilindro, distribuzione ad aste e bilancieri, raffreddamento a liquido, iniezione e una potenza dichiarata di 165 CV) a inizio anno, con la conferma che tali motori saranno messi in vendita anche separatamente, mentre risalgono a oltre un anno fa la pubblicazione della scheda tecnica e dei prezzi (che rimangono confermati), con la conferma del telaio traliccio in tubi d'acciaio e il cambio ‘dual-overdrive’ a 6 velocità.

Dovrebbe essere in dirittura d'arrivo anche la versione più estrema MST-R, che apparentemente potrà contare su ben 185 CV. Naturalmente, i continui ritardi hanno penalizzato un progetto che, a distanza di anni - le prime concept risalgono addirittura al 2007 - ha un pò perso quel fascino che poteva vantare alcuni anni or sono, e questo aspetto, unito ad un prezzo decisamente alto - 30.975 $ per la MST standard (23.600 € circa), 36.975 $ per la MST-R (28.150 € circa) - renderà probabilmente la vita molto dura per questo modello sul mercato americano.

Da segnalare comunque l'alta qualità della componentistica, che include la forcella Öhlins R&T NIX, il mono Öhlins TTX al posteriore, pinze monoblocco Brembo M4, ruote in alluminio forgiato OZ e anche le le borse rigide Givi. Ancora da verificare l'eventuale disponibilità per i mercati europei. Segue video teaser del modello, in cui il co-fondatore di Motus Lee Conn invita tutti gli appassionati a Laguna Seca per la presentazione.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: