La MotoGP dice addio a Laguna Seca

La decisione non è definitiva e tra qualche anno la MotoGP potrebbe tornare a correre a Laguna Seca. L'anno prossimo Austin e Indianapolis saranno gli unici due Gran Premi negli Stati Uniti.

Best MotoGP Laguna Seca 2013

Cavatappi addio! Dopo nove stagioni consecutive, dal 2005 a oggi, la MotoGP abbandona il Mazda Raceway Circuit di Laguna Seca, storico circuito californiano che quest'anno è stato teatro di un sorpasso mozzafiato di Marc Marquez ai danni del suo maestro Valentino Rossi proprio nelle curve del Cavatappi.

Dorna e il management del circuito hanno deciso consensualmente di dirsi addio, o perlomeno arrivederci, per il 2014: la crisi non perdona e tre Gran Premi negli Stati Uniti sono troppi. Gill Campbell, General Manager del Mazda Raceway ha dichiarato che nonostante una media di 150 mila spettatori per ogni week end di Gran Premio, la MotoGP non porta guadagni da quattro anni e quando ha saputo che Dorna avrebbe alzato il tiro per l'anno prossimo, ha deciso di dare forfait.

La società spagnola che gestisce il Motomondiale infatti chiesto un aumento di 800 mila dollari sui 9 milioni che già chiede per l'evento (fonte Monterey Herald): una cifra insostenibile, meglio rinunciare e dedicarsi ad altre competizioni. Laguna Seca verrà sostituita da un GP di Brasile o da quello in Argentina e il titolo di US Grand Prix, passerà ad Autin o a Indianapolis.

E' evidente che il baricentro del mondo si sta spostando e anche il colosso statunitense in affanno viene sostituito da nuovi mercati più giovani e dinamici: dobbiamo prepararci ad avere sempre più Gran Premi in Asia e in altri mercati emergenti e sempre meno in Europa. Al momento l'unico paese che dovrebbe mantenere oltre tre GP sul suolo nazionale è la Spagna, con ben 4 gare.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: