Cairoli domina la seconda prova degli Internazionali d'Italia

Tony Cairoli, ancora lui. Il sei volte Campione del Mondo prosegue il suo inizio 2013 con un'altra pesante vittoria nella seconda tappa degli Internazionali d'Italia di cross, dominando nella classe Elite sul tracciato di Malagrotta, vicino a Roma, che il messinese può a buon titolo considerare come il circuito di casa, dal momento che lì si allena per buona parte dell'anno.

Dopo la vittoria in Sardegna lo scorso 3 febbraio, Tony non ha deluso nemmeno sulla pista di casa del team De Carli, dove ha vinto a mani basse la gara clou del torneo tricolore che vedeva contrapposte MX1 e MX2.

Scattato al comando dal cancello di partenza ha da subito allungato le distanze, staccando Frossard e Bobryshev, gestendo il vantaggio giro dopo giro, diminuito solo verso il finale a causa dei numerosi doppiaggi, ma nonostante questo il pilota KTM non ha avuto difficoltà nel vincere la gara.

Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta

Nella MX1 Tony, al comando per buona parte della gara, è stato frenato da un sasso incastratosi tra la pedana del freno e il telaio: per rimuoverlo sono stati necessari alcuni passaggi che hanno rallentato la sua media, permettendo all'ottimo De Dycker di prendere il comando e di gestire la vittoria nonostante la rimonta finale di Cairoli, che nel dopo gara ha commentato, in attesa dell'ultima prova ad Arco di Trento di domenica prossima:

” Bello vincere qui a Malagrotta, la nostra pista di allenamento e oggi piena di amici e fans che mi sono venuti a vedere. Peccato per la MX1 dove un sasso mi ha fatto perdere tempo prezioso e la leadership della gara. Mi sono rifatto nella Elite dove tutto è andato al meglio.
Ora mi preparerò in vista dell’ultima gara di Arco e soprattutto nella preparazione in vista del mondiale.”

CLASSIFICHE:
MX1: 1. De Dycker (KTM) 16 giri; 2. Cairoli (Ktm) a 0”299; 3. Bobryshev (Honda) a 34”459; 4. Philippaerts (Honda) a 40”74’0; 5. Frossard (Yamaha) a 48”183

Elite: 1. Cairoli (Ktm) 16 giri in 30’38”730; 2. Frossard (Yamaha) a 5”9405; 3. Bobryshev (Honda) a 19”371; 4. De Dycker (Ktm) a 27”960; 5. Simpson (Tm) a 36”344.

Campionato:
MX1: 1. De Dycjer 220; 2. Cairoli 220; 3. Bobryshev 160.
Elite: 1. Cairoli 240; 2. Frossard 180; 3. De Dycker 165.

Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta
Internazionali d\\\'Italia di Cross 2013 - Malagrotta

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: