BMW al lavoro su un nuovo C1 elettrico?

La casa bavarese starebbe sviluppando una nuova versione del suo "scooter coperto", ma modulare e a zero emissioni

Anche se le vendite non lo hanno premiato, il rivoluzionario BMW C1 si è certamente ritagliato un posto nella storia della mobilità urbana. L'ambizioso scooter bavarese, lanciato all'alba del secolo, sconvolse il pubblico delle due ruote per via della sua particolarissima cellula di sicurezza con tanto di tettuccio, un accorgimento mai visto prima e in grado di garantire un livello di sicurezza quasi "automobilistico", tanto che per guidarlo non era obbligatorio usare il casco.

Nonostante le roboanti rassicurazioni da parte di BMW Motorrad sulla sua solidità, il modello non riuscì mai a far davvero breccia nel mercato e la sua produzione terminò dopo solo qualche anno. In seguito la casa tedesca ha seguito un approccio più convenzionale al settore, lanciando modelli come i C 600/650 e i C 400, ma l'unicità e l'impostazione "visionaria" del C1 non sono mai state dimenticate, in primis da BMW stessa.

Secondo quanto riportato dal britannico VisorDown, dalle parti di Monaco starebbero infatti lavorando sul rilancio di quel concept accompagnando a riprova degli sketches per l'omologazione, che sono stati resi pubblici recentemente ma che risalirebbero addirittura a fine 2018.

Il "nuovo C1" - anche se difficilmente il nome verrà confermato - si presenta come uno scooter "modulare", che si può guidare "coperto" con la cella e relativo tettuccio ma anche "aperto", come uno scooter convenzionale, con una conversione apparentemente semplicemente dell'intera struttura. La "base tecnica" di questo nuovo scooter dovrebbe essere l'elettrico C-evolution, lanciato nel 2014, mentre la sovrastruttura che copre il pilota dovrebbe essere in fibra di carbonio e alluminio. La sicurezza, ad ogni modo, sarà certamente uno dei principali punti di forza del modello.

VisorDown aggiunge che negli ultimi mesi BMW ha fatto diverse richieste di brevetto relative al modello - tra le altre cose, per le cinture di sicurezza, per le zone di collasso di tipo automobilistico e anche per un airbag - motivo per cui la sua presentazione potrebbe anche essere già dietro l'angolo...

  • shares
  • Mail