Yamaha TMAX 2022, la prova su strada del maxi-scooter per eccellenza (VIDEO)

Si rinnova sotto tutti i punti di vista, ma resta sempre lui: moderno, comodo, sportivo e bello da guidare in tutte le situazioni

Si aggiorna nel segno della continuità, e non poteva essere altrimenti, il maxi-scooter per eccellenza. Per il 2022 il TMAX si presenta con un look rivisto, con una ciclistica ancora più raffinata, con una dotazione che cresce sotto diversi punti di vista, con nuovi cerchi e con una posizione di guida un po’ più aggressiva. Senza però mai cambiare nello spirito e nell’essenza. Restando, insomma, sempre se stesso. Lo abbiamo messo alla prova sulle strada attorno Valencia per scoprirne pregi e difetti.

Yamaha TMAX 2022: com’è fatto

Il nuovo TMAX 2022 mette in mostra una nuova carena più compatta, che richiama le moto sportive del Brand, nuove prese d’aria e ali aerodinamiche, oltre al doppio faro a LED con indicatori di direzione integrati e alla luce a LED a forma di T nel posteriore. Si fanno notare anche un parabrezza regolabile pensato per garantire il massimo comfort in tutte le situazioni e un nuovo display TFT a colori da 7” della nuova strumentazione intelligente (Wi-Fi, Bluetooth e USB) compatibile con la navigazione Garmin (che richiede un contratto specifico in abbonamento).

Il motore è il bicilindrico da 560 cc Euro5 (47 CV a 7.500 giri/min e 55 Nm a 5.250 giri/min) con trasmissione a cinghia, il telaio si conferma in alluminio pressofuso e il peso in ordine di marcia del maxi-scooter è di 218 kg. Ci sono nuovi cerchi Spinforged (già visti sulla nuova MT-09), equipaggiati con pneumatici Bridgestone Battlax SC2, e un nuovo setting delle sospensioni: la forcella a steli rovesciati da 41 mm e il mono posteriore hanno una nuova regolazione. A questo si aggiunge, come anticipato, una posizione di guida più sportiva (con una postura leggermente più inclinata in avanti) generata da una nuova geometria del nuovo manubrio forgiato in alluminio, della nuova sella più lunga (dotata di schienalino regolabile di 30 mm) e delle pedane pilota maggiorate.

Il nuovo TMAX 2022 adotta la più recente tecnologia “ride-by-wire” con il nuovo sensore di posizione dell’acceleratore (APSG) e con il collaudato Yamaha Chip Controlled Throttle (YCC-T). Completano il quadro la nuova colorazione gialla, l’ampio vano sottosella (che contiene un casco integrale e un computer portatile), l’impianto frenante con pinze freno radiali a 4 pistoncini, il cavalletto centrale con bloccaggio antifurto elettrico, il sistema D-Mode con mappe selezionabili e il controllo della trazione. Confermata anche la versione top di gamma Tech MAX che aggiunge il parabrezza regolabile elettricamente, sella e manopole riscaldate, cruise control e mono posteriore regolabile.

Yamaha TMAX 2022: come va

È migliorato, ma è sempre lui. Stabile, scattante, veloce e tremendamente efficace in tutte le situazioni. Oggi ha una posizione di guida leggermente rivista, più “attiva”: sul TMAX non si è mai stati in poltrona con un manubrio in mano, ma ora rispetto a prima la postura è leggermente più sportiva, col busto un po’ più in avanti e un maggior controllo dell’anteriore. Nulla però è cambiato in termini di comfort e comodità: l’ergonomia ha subìto qualche modifica ma non a tal punto da pregiudicare una guida rilassata.

In città è agile, ben bilanciato, facile da gestire nonostante l’ingombro e il peso da maxi-scooter. Nella modalità di guida T non è mai aggressivo all’apertura del gas ed è molto piacevole da guidare. Come sempre però sa fare anche altro. Tra le curve è preciso, fluido, rapido a scendere in piega e a cambiare direzione. Ha un’indole sportiva che lo accompagna da sempre e che resta lì di generazione in generazione. E poi ha un motore che spinge sempre il giusto, con carattere e con un gran sound. La frenata c’è, è progressiva ed è assistita da un ABS piuttosto presente (a volte fin troppo).

La protezione aerodinamica è ottimale, col cupolino regolabile elettricamente (solo sul Tech MAX) capace di ridurre al minimo le turbolenze e di garantire comfort anche ai piloti più alti; d’altronde l’autostrada non è un terreno ostico al nuovo TMAX e non lo è mai stato nemmeno per le generazioni precedenti. La strumentazione fa un bel passo in avanti, con un nuovo display TFT ricco di funzioni, ampio e chiaro. Non ho riscontrato particolari difetti su questa versione 2022, si potrebbe forse solo migliorare ancora la gestione con la navigazione Garmin: è senza dubbio efficace e completa, ma ancora un po’ macchinosa (richiede il download di due app, un abbonamento a pagamento, etc).


Yamaha TMAX 2022: prezzi e disponibilità

Il nuovo TMAX 2022 sarà disponibile nelle concessionarie a partire da aprile in tre colori – giallo, blu e grigio scuro – al prezzo di 12.699 euro, mentre la versione Tech MAX sarà proposta in grigio scuro e petrolio al prezzo di 14.899 euro. Sempre ampia e variegata la lista di accessori ufficiali che permettono di cucirsi addosso lo scooter in funzione delle esigenze e della destinazione d’uso.

Abbigliamento utilizzato

DAINESE: giacca, jeans, guanti, stivali, airbag

AGV: casco

Ultime notizie su Yamaha

News e anteprime delle moto Yamaha. XJ6, R6, R1, FZ8, Super Ténéré 1200 e tutti i modelli storici, collezionismo, foto spia, concept, prezzi, prestazioni, schede tecniche, prove su strada, presentazioni, commenti e anteprime.

Tutto su Yamaha →