Suzuki torna in MotoGP con Livio Suppo, ma…

Un post sui social di Alex Rins annuncia il ritorno di Suzuki in MotoGP. Peccato che oggi in Spagna sia “El Día de los Santos Inocentes”.

Alex Rins, con un post sui suoi canali social, annuncia il clamoroso ritorno di Suzuki in MotoGP. Al fianco del pilota spagnolo, anche Livio Suppo in veste di Team Manager.

La moto in foto ha una livrea con il colore rosso dominante, piuttosto che l’azzurro, così come la polo di Suppo. Il post recita così:

“Vi presento l’AR42, Team MotoGP 2023: dopo mesi di trattative, Suzuki MotoGP ci ha ceduto la GSX-RR per essere in MotoGP la prossima stagione con un team manager che sicuramente conoscete. Grazie a tutti i nostri sponsor per averlo reso possibile”.

Naturalmente, si tratta di uno scherzo, visto che oggi, 28 dicembre, in Spagna è “El Día de los Santos Inocentes“. In tanti, però, hanno creduto alla notizia (o forse hanno solo sperato fosse vera), per cui, lo spagnolo ha dovuto specificare:

“Mi spiace se ci avete creduto ragazzi! Oggi è ‘El Día de los Santos Inocentes’ in Spagna, il nostro primo aprile, un momento in cui facciamo scherzi a chi vogliamo bene. Mi sarebbe davvero piaciuto che fosse vero, adesso però abbiamo un progetto importante davanti e ci concentreremo su quello”. 

Al post scherzoso, ha risposto anche il manager italiano in maniera divertita, dicendo che “sarebbe stato bello” e augurando “in bocca al lupo” ad Alex Rins per la sua nuova avventura.

Perché Suzuki ha lasciato la MotoGP?

Sappiamo che Suzuki ha deciso di lasciare la MotoGP alla fine della stagione 2022 e, nel frattempo, Alex Rins ha trovato un accordo con il team di Lucio Cecchinello, in sella alla Honda. Evidentemente, però, lo spagnolo non ha ancora digerito la decisione della Casa di Hamamatsu.

Di seguito il comunicato rilasciato da Suzuki lo scorso maggio:

Suzuki sta valutando la possibilità di lasciare la MotoGP alla fine della stagione 2022 e sta negoziando un piano di uscita con l’organizzatore Dorna. La decisione è stata presa alla luce dell’evoluzione del mercato e rientra in una strategia di allocazione delle risorse utili a garantire il business complessivo di Suzuki, in particolare nelle aree della sostenibilità, della neutralità delle emissioni di carbonio e delle tecnologie dei carburanti alternativi.

Suzuki Motor Corporation, unitamente alle proprie filiali europee, è stabilmente impegnata nel mercato del vecchio continente e continuerà a produrre e vendere motocicli Suzuki di qualità ed eccellenza. Suzuki Motor Corporation investirà sullo sviluppo di nuovo modelli anche in virtù dei recenti successi di Suzuki Hayabusa, della serie GSX-S – 950/1000 e della GSX-S1000GT. Nonostante le sfide degli ultimi due anni legate alla pandemia globale Suzuki prosegue nella strada intrapresa e presenterà diversi nuovi modelli nel prossimo futuro.”

Ultime notizie su Motomondiale

Cronaca, live timing e live blogging della gare del Motomondiale. MotoGP, Moto2, 125, interviste, reportage, classifiche e mercato dal campionato del mondo prototipi

Tutto su Motomondiale →