MotoGP: Yamaha ufficializza le “mosse” Morbidelli e Dovizioso

Alla vigilia del GP di Misano, Yamaha formalizza l’arrivo del “Morbido” nel team factory e quello del “Dovi” in Petronas: ecco le loro prime dichiarazioni.

Yamaha ha aspettato fino alla vigilia del GP di San Marino e della Riviera di Rimini per rivelare il suo ‘segreto di Pulcinella’, ma da oggi quello che tutti sapevano da ormai un paio di settimane ha ricevuto tutti i crismi dell’ufficialità: terminata la convalescenza post-operazione, Franco Morbidelli lascia il team Petronas SRT Yamaha per congiungersi subito con il team ufficiale di Iwata in MotoGP – rilevando così la M1 del “licenziato” Maverick Vinales – mentre Andrea Dovizioso termina il periodo sabbatico del suo 2021 per prendere il posto del connazionale nel team satellite malese.

Entrambi i piloti faranno quindi il rispettivo debutto con i nuovi colori nell’imminente appuntamento di Misano, per la gioia degli appassionati italiani che torneranno finalmente ad occupare le tribune del celebre tracciato in riva all’Adriatico (clicca qui per orari e copertura TV).

Morbidelli: “Contento di iniziare questo nuovo capitolo con il team factory Yamaha”

Il 26enne Franco Morbidelli si prepara quindi al rientro a oltre 2 mesi e mezzo dall’intervento a menisco e legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro del 25 Giugno. L’operazione gli ha fatto perdere i GP di Olanda, Stiria, Austria, Gran Bretagna e Aragon, ma l’ex-iridato della Moto2 è voglioso di tornare in azione con il team ufficiale Yamaha – di cui era già “promesso sposo” – nonostante la sua forma fisica non sia ancora al 100%:

“Sono molto contento di tornare in pista questo weekend e iniziare questo nuovo e attesissimo capitolo della mia carriera con il team factory Yamaha. Ho cercato di recuperare nel miglior modo possibile per la fase finale di questo campionato, il mio obiettivo era fare il mio ritorno su una pista che conosco bene e di cui serbo tanti bei ricordi come Misano.”

“Adesso sono impaziente di salire in sella alla moto e iniziare questo mio viaggio con il Monster Energy Yamaha MotoGP Team. Ovviamente voglio cogliere l’occasione per ringraziare tutte le persone che hanno reso possibile tutto questo, a partire da Ito-san, Lin [Jarvis], Maio [Meregalli], Sumi-san e la VR46 Riders Academy.”

Dovizioso: “Correre con Yamaha è sempre stato il mio sogno”

Il 35enne Andrea Dovizioso si prepara quindi a tornare sulla griglia della MotoGP a pochi mesi dal suo tumultuoso divorzio da Ducati – casa con cui è stato 3 volte vice-iridato della Premier Class in 8 stagioni – e a diversi anni dall’unica sua stagione in sella a una M1, nel 2012. Come noto, in estate il forlivese ha effettuato dei test con Aprilia, ma alla fine il suo rientro in pista avverrà con sotto altri colori:

“Correre con Yamaha è sempre stato il mio sogno ed è per questo che quando è arrivata questa occasione non ci ho pensato due volte, anche se so che sarà una sfida dura per me.”

“Penso che ci sono tante cose da imparare davanti a me, una nuova moto, una nuova squadra, un nuovo sistema di lavoro, ma questa è una grande sfida che inizia proprio a Misano, il mio GP di casa! Questo rende il tutto ancora più emozionante e già non vedo l’ora di salire a bordo della mia M1!”

Ultime notizie su MotoGP

Tutto su MotoGP →