MotoGP: Crutchlow al posto di Morbidelli per 3 gare

L’inglese, oggi test-rider Yamaha, sostituirà l’italiano sulla M1 del team Petronas nei 2 GP in Austria e a Silverstone: “Sarà bello tornare in griglia!”

L’ex-pilota britannico Cal Crutchlow, attualmente tester ufficiale Yamaha per la MotoGP 2021, sostituirà l’italiano Franco Morbidelli in sella alla Yamaha YZR-M1 del team Petronas SRT Yamaha nei prossimi GP di Stiria e Austria, entrambi in programma sul tracciato di Spielberg, e nella sua gara “di casa”, il British GP a Silverstone.

Mentre il “Morbido” si concentrerà sul recupero dal recente intervento chirurgico al ginocchio sinistro, il 35enne Crutchlow potrà così fare il suo ritorno sulla griglia della MotoGP sulla quale debuttò nel 2011 proprio con il marchio dei tre diapason, prima di tre stagioni sotto le insegne del team Tech 3 Yamaha. A queste seguirono un anno da pilota factory Ducati e 6 stagioni con il team LCR Honda, con cui corse fino al ritiro a fine 2020.

Crutchlow: “È come essere buttato subito in prima linea”

Crutchlow si è detto naturalmente entusiasta di tornare in pista nella Premier Class del Motomondiale, dove si ritroverà a vestire i panni di compagno di squadra di un certo Valentino Rossi:

“Essere tornato in Yamaha quest’anno per fare il collaudatore ufficiale è stato fantastico e avere la possibilità di subentrare quando necessario è un bene per tutte le parti convolte: io già non vedo l’ora di correre per il team Petronas SRT Yamaha nei prossimi tre Gran Premi. ”

“Ovviamente questo non avviene nelle migliori circostanze, non posso che augurare a Franco una buona guarigione e spero che possa recuperare alla grande dopo l’intervento al ginocchio, ma sono sicuro che lo farà perché ha guidato in modo davvero fantastico negli ultimi due anni.”

L’inglese ha però spiegato di non nutrire particolari velleità in termini di risultati, preferendo orientare il focus sullo sviluppo della Yamaha YZR-M1:

“Penso sia difficile fissare obiettivi per queste tre gare, sarà più importante capire bene la moto perché quest’anno ho avuto davvero poche occasioni per guidarla. La cosa buona è che potrò fare un confronto e raccogliere molti dati per Yamaha. È un po’ come essere buttato subito in prima linea, visto che la MotoGP è molto competitiva, ma io già non vedo l’ora. Sarà bello tornare in griglia!”

“Sono impaziente all’idea di incontrare il team in Austria, anche se ci saranno alcuni volti già familiari per me come Wilco Zeelenberg, che è stato il mio Team Manager in Supersport nel 2009, ma ho anche corso contro Johan Stigefelt qualche anno fa … sarà un piacere tornare a lavorare con loro.”

Razali: “Scelta condivisa con Yamaha”

Razlan Razali, l’ormai familiare Team Principal di Petronas SRT Yamaha, ha così spiegato le ragioni che hanno portato alla scelta di Cal Crutchlow quale “supplente” di Franco Morbidelli:

“Dopo aver esaminato tutte le opzioni, chiedere a Cal di sostituire Franco mentre si riprende dall’intervento è stata una decisione collettiva, presa da noi insieme a Yamaha. Cal è un pilota credibile ed esperto, oltre che essere l’attuale test-rider ufficiale Yamaha. Come team indipendente, in quest’occasione possiamo davvero aiutare Yamaha a fare un passo avanti.”

“Cal potrà accumulare un buon chilometraggio sulla nostra M1, il che dovrebbe aiutarlo nel suo lavoro di tester per lo sviluppo della moto. Sostituirà Franco per le prossime tre gare, ma non abbiamo obiettivi reali per lui in termini di risultati: faremo tutto il possibile per sostenerlo e farlo sentire a suo agio nel team. Conosce già alcuni dei personaggi-chiave della squadra, il che non guasta di sicuro, quindi sono sicuro che sia pronto per questa sfida.”

Ultime notizie su MotoGP

Tutto su MotoGP →