Kawasaki KZ250 “The Sprinter” by Valen Zhou

Un’artista cinese residente in Italia ha impiegato anni per dare alla luce un’autentica opera d’arte su su due ruote, funzionante e da cavalcare come una bicicletta per prove a cronometro.

Partendo da una vecchia Kawasaki KZ250 da cross, Valen Zhou ha creato “The Sprinter”, una strabiliante motocicletta che si rifà alle primissime moto da corsa, quelle degli anni ’20-’30, mezzi composti dallo stretto necessario per girare rapidamente su un circuito (non necessariamente asfaltato) e che con il loro approccio spartano hanno rappresentato ancora oggi la forma più pura e minimalista del motociclismo.

L’elemento che subito colpisce è la posizione di guida super-aggressiva imposta da una sella da bicicletta montata in posizione molto arretrata, dalle pedane fissato piuttosto in alto, dal manubrio ribassato realizzato su misura e dall’assenza del tradizionale serbatoio di benzina. Il motore monocilindrico da un quarto di litro raffreddato ad aria attinge infatti il carburante da una bottiglia in alluminio da mezzo litro piazzata sotto la sella che può essere sostituita ripidamente all’occorrenza.

“The Sprinter” è in pratica un insieme di parti modificate montate su uno striminzito telaio in acciaio realizzato per l’occasione secondo uno schema a doppia culla. dal gusto vintage. Le sospensioni consistono in un ammortizzatore con apposito leveraggio nella parte anteriore e in un forcellone tubolare monobraccio al posteriore. Il cerchio anteriore dispone di dischi aerodinamici mentre dietro c’è la ruota di scorta di una non meglio identificata automobile. Solo quest’ultima però ha anche un freno, con disco singolo e di derivazione motocross.

La moto è comunque ricca di dettagli stravaganti come l’acceleratore con ingranaggi al manubrio e la leva della frizione invertita, ma ciò non fa che aumentare i tassi di eccentricità e unicità del veicolo.

Valen Zhou è un fotografo e artista cinese con base a Milano che ha impiegato anni per concretizzare la sua visione di questa Kawasaki KZ250 “The Sprinter”. Il suo scopo comunque non è mai stato quello di realizzare una moto perfettamente funzionale quanto quello di dar vita un’opera a sé stante che sintetizzasse la sua grande passione per le moto. Ottimo lavoro.

Ultime notizie su Curiosità

Curiosità

Tutto su Curiosità →