Fase 2, mototurismo: via libera in Liguria e Abruzzo

Liguria e Abruzzo danno il via libera ai giri in moto. Per le restanti regioni, toccherà attendere il prossimo Decreto del 18 maggio

Fase 2: mototurismo si o no? Questa la domanda che non ci da pace, che non ci fa dormire la notte. Oggi cerchiamo di chiarirci le idee, almeno fino al prossimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Fino ad ora, le uniche due regioni che hanno aperto al mototurismo sono la Liguria e l'Abruzzo.

La Liguria, fra le attività motorie consentite nella sola forma individuale, ha incluso l'enduro, il trail, il motorally, il motocross e il moto turismo. Quindi, via libera agli amici  biker liguri che dovranno, però, rispettare comunque le regole vigenti sul distanziamento sociale e sul confine regionale. In moto solo con conviventi e turismo solamente all'interno della regione.

Dal prossimo 16 maggio, arriverà il via libera alle medesime attività anche nella regione Abruzzo: lo ha annunciato il Presidente della Regione, Marco Marsilio con una locandina diffusa sui canali social. Anche in Abruzzo rimarranno in vigore le regole che prevedono il distanziamento sociale e il turismo all'interno del confine regionale.

Per le restanti regioni, toccherà attendere il prossimo Decreto del 18 maggio. Probabilmente sarà via libera al mototurismo, ma solo all'interno della regione. Ancora da chiarire la vicenda del distanziamento sociale in moto.

  • shares
  • Mail