Ultraviolette F77: la sportiva elettrica indiana

La neonata Ultraviolette Automotive ha appena tolto i veli alla sua "opera prima", una sportiva "zero emission" con ben 450 Nm di coppia!

La start-up indiana Ultraviolette Automotive ha appena tolto i veli alla sua "opera prima", l'intrigante Ultraviolette F77, una nuova moto elettrica dall'impostazione sportiva (la prima del suo genere nata in India, secondo il costruttore) che sarà presto disponibile sul mercato interno in tre varianti colore - "Lightning", "Shadow" e "Laser" - e con un prezzo base di 3 Lakh (poco meno di €3.800 agli attuali tassi di cambio).

In termini di estetica, questa moto si ispira ai caccia militari per presentare un design aggressivo e affilato, con grossi pannelli laterali a coprirne completamente il corpo e un avantreno aguzzo e dominato dal faro full-LED. Il manubrio clip-on appare piuttosto basso - imponendo una posizione in sella quasi "racing" - mentre la sella biposto si allunga sul codino per far spazio al passeggero. Il gruppo ottico posteriore è un'unità LED divisa.

La Ultraviolette F77 è equipaggiate con un motore elettrico DC brushless raffreddato ad aria per cui la casa indiana dichiara 33,5 CV di potenza e ben 450 Nm di coppia alla ruota posteriore! Sempre secondo i dati rilasciati in sede di lancio da Ultraviolette Automotive, la moto sarebbe in grado di raggiungere una velocità massima di 147 km/h, con accelerazione da 0 a 60 km/h in 2,9 secondi e da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi.

L'elaborato pacchetto batteria è composto da 3 unità agli ioni di litio sottili e modulari, ciascuna del peso di 8,5 kg, ed è coperto da ben 7 brevetti internazionali. "A piena carica", tale pacchetto offre un'autonomia dichiarata attorno ai 130-140 km mentre occorrono 5 ore per ricaricarlo da un un'utenza domestica standard (con presa da 5A).

L'utilizzo del suo caricabatterie rapido e portatile (con presa da almeno 15A) consente però di raggiungere l'80% della carica in soli 50 minuti, con la ricarica completa poi raggiunta in 90 minuti. Naturalmente è possibile dotarsi anche capsule di ricarica supplementari, che possono essere installate a casa per caricare le batterie durante la notte.

Dal punto di vista della ciclistica, la F77 si presenta con un telaio a traliccio in acciaio, forcella rovesciata regolabile, ammortizzatore regolabile, freno anteriore con disco singolo da 320 mm accoppiato con una pinza a quattro pistoncini, freno posteriore con disco da 230 mm e pinza a pistoncino singolo, ABS a doppio canale di serie e cerchi da 17". Difficile non ravvisare una certa somiglianza con la KTM 390 Duke in queste specifiche...

A confermare la sua inclinazione "tecnologica", la Ultraviolette F77 si avvale anche di un sistema di frenata rigenerativa, un'avanzata strumentazione con schermo TFT a colori, connettività Bluetooth e un'App dedicata con navigatore sempre aggiornato, sistema di diagnostica remota, localizzatore, limitatore di velocità, controller di erogazione della coppia e diverse funzioni di analisi della guida. Tre le modalità di guida: "Eco", "Sport" e la poco rassicurante "Insane"...

  • shares
  • Mail