Sepang, Morbidelli torna in 1a fila: "Bel sabato!"

Eccellente 3° posto per l'italiano di Petronas Yamaha nelle qualifiche della MotoGP a Sepang: "Ma questa 1a fila non mi soddisfa del tutto"

Franco Morbidelli (Petronas SRT Yamaha) è stato tra i grandi protagonisti del sabato della MotoGP a Sepang, ma il pur encomiabile terzo posto ottenuto in qualifica - che gli permetterà di partire per la 4a volta in prima fila quest'anno - non ha soddisfatto pienamente l'italiano, che con il suo 1:58.432 si è ritrovato dietro al compagno di box Fabio Quartararo e allo spagnolo Maverick Vinales (Monster Energy Yamaha) per una manciata di millesimi.

Dopo aver concluso in cima alla graduatoria dei tempi sia le FP3 che le FP4, l'ex-iridato Moto2 ha infatti dovuto fare i conti con un po' troppo traffico nel suo time-attack decisivo, circostanza che gli ha impedito di raccogliere qualcosa di più negli ultimi secondi della Q2 e che, a fine giornata, gli ha lasciato qualcosa da recriminare nonostante l'eccellente posizione in griglia.

Al netto delle 'magagne' per quello che sarebbe potuto essere, l'asso della Yamaha si è comunque detto soddisfatto per quanto fatto oggi in Malesia, round che rappresenta l'appuntamento di casa per il suo team Petronas SRT:

"Questo è stato un buon sabato per noi, in generale, e con una grande prestazione in qualifica in particolare, ma questa prima fila non mi soddisfa del tutto perché nel mio giro buono mi sono trovato davanti prima Zarco [Johann, di LCR Honda] e poi altri piloti all'ultima curva che mi hanno impedito di fare il massimo."

"Ho davvero tanta fiducia nella nostra moto e spero di poter fare una bella gara domani, perché ho un ottimo passo, ma prima occorrerà vedere quali saranno le condizioni meteo. Speriamo che questo fine settimana si chiuda in modo positivo per noi, non come in Australia..."

Il "Morbido" comunque si aspetta di fare grandi cose nel GP di Malesia di domani (clicca qui per orari e copertura TV del weekend malese) con la sua YZR-M1, meteo e sfortuna permettendo:

"Se si guardano i dati relativi al passo-gara, ci sono molti piloti che sembrano in grado di lottare per la vittoria. Non sembra esserci un grande divario tra di noi e penso che ciò significhi che la gara di domani si aprirà con una grande battaglia in gruppo là davanti, nell'attesa di capire quali piloti avranno davvero il passo per scappare via."

"Vincere qui sarebbe una cosa incredibile per il team, non riesco neppure a immaginare cosa succederebbe. Ma domani vedremo cosa sarà possibile fare..."

  • shares
  • Mail