Thailandia, Dovizioso: "Complimenti a Marquez"

Discreto 4° posto per il forlivese della Ducati nel round della MotoGP 2019 a Buriram: "Ma quelli davanti, oggi, erano davvero troppo forti..."

E' piuttosto probabile che anche Andrea Dovizioso (Ducati Team) sia contento che il GP di Thailandia di oggi abbia finalmente decretato l'incoronazione di Marc Marquez quale Campione del Mondo della MotoGP 2019, "liberandolo" così dalla fastidiosa etichetta di "rivale per il campionato" dell'asso spagnolo che, nella realtà dei fatti, solo la matematica ha continuato a riconoscergli nelle ultime settimane.

Il 4° posto conquistato oggi dal pilota di Forlì, che scattava dalla terza fila dopo il poco esaltante 7° posto nelle qualifiche di ieri, non può comunque essere considerato un risultato soddisfacente per il box Ducati, che l'anno scorso, su questa stessa pista, aveva visto il "Dovi" e la Desmosedici GP contendere la vittoria al fuoriclasse catalano fino all'ultima curva.

Dopo aver conquistato la 4a posizione già al termine del primo giro ma impossibilitato a reggere il passo del trio di testa, - formato, oltre che da Marquez, anche da Fabio Quartararo (Petronas SRT Yamaha) e Maverick Vinales (Monster Energy Yamaha) - Dovizioso è stato poi costretto a condurre una gara di regolarità, mantenendo la stessa posizione fino al traguardo e difendendola dal tentativo di rimonta finale di Alex Rins (Ecstar Suzuki).

A fine giornata, Dovizioso ha visto salire a 110 punti il distacco nel Mondiale Piloti MotoGé dal neo-confermato Campione del Mondo, con la seconda posizione ancora saldamente nelle sue mani grazie alle 48 lunghezze di margine sullo stesso Rins.

Queste le considerazioni di Andrea Dovizioso al termine della gara di Buriram, in cui alla fine ha incassato oltre 11" dal vincitore:

"E’ stata una gara piuttosto difficile perché purtroppo non siamo riusciti a migliorare a sufficienza nel T3 e nel T4, dove anche in prova perdevamo rispetto ai primi. Peccato: faccio i miei complimenti a Marc e alla sua squadra perché hanno fatto una stagione veramente spettacolare."

"Noi abbiamo provato a contrastarli, ma non è bastato. Per questo, adesso, dovremo lavorare con ancora maggiore impegno in vista della prossima stagione. Oggi andavamo bene solo in una parte del circuito, non nelle altre, e così non si va da nessuna parte. Siamo rimasti costanti, ma quelli davanti, oggi, erano davvero troppo forti..."

  • shares
  • Mail