Dovizioso dice addio alla MotoGP: “E’ stato bellissimo!”

L’asso forlivese chiude la sua lunga carriera in MotoGP con un 12° posto nel GP di San Marino a Misano: “Sensazioni strane, ma ho spinto fino alla fine.”

L’emozionante addio di Andrea Dovizioso alla MotoGP è stato senza dubbio uno dei momenti più significativi dell’edizione 2022 del GP di San Marino e della Riviera di Rimini, disputatosi sul tracciato per lui “di casa” di Misano Adriatico.

Tutto il popolo del paddock ha infatti sfruttato il fine settimana per rendere omaggio all’ex-iridato 125 e 3 volte vice-campione della Premier Class, ma il momento più toccante è certamente stato quello dell’addio al pubblico a bordo pista, ultimo atto di una carriera durata oltre vent’anni, di cui 15 in MotoGP.

Nella sua ultima gara, il ‘Dovi’ è partito dalla 18a posizione conquistata nelle qualifiche del sabato ed è riuscito a mantenere un buon ritmo per tutta la distanza, conquistando già al terzo giro la 12a posizione che poi avrebbe mantenuto fino alla bandiera a scacchi per raccogliere i suoi ultimi quattro punti iridati.

Nel bilancio finale della sua carriera, tra tutte le classi, il 36enne forlivese ha collezionato 24 vittorie per un totale di 103 podi, 20 pole positions e 3.796 punti, risultando anche l’unico pilota ad aver vinto una gara della MotoGP in tre diversi decenni (negli anni 2000, 2010 e 2020).

Dovizioso saluta Misano: “Felice di finire qui la mia carriera”

Dovizioso aveva annunciato il suo ritiro dopo Misano nel corso del weekend del GP di Gran Bretagna a Silverstone, dove fu contemporaneamente annunciato il test rider Yamaha Cal Crutchlow come sue sostituto nel team nel team WithU Yamaha RNF per gli ultimi 6 round del 2022. Queste le parole con cui ha commentato il suo ultimo fine settimana da pilota della MotoGP:

“Alla fine è stata una bella gara. All’inizio mi sono trovato davanti un grande disastro, ma avevo fatto una buona partenza e alla fine sono riuscito a guadagnare alcune posizioni perché diversi piloti sono caduti. Nelle prime fasi della gara ho provavo a spingere, sempre, ma senza riuscire ad essere veloce. Però da metà gara in poi sono riuscito ad essere molto costante e sono rimasto molto concentrato su quello che stavo facendo perché volevo mantenere la 12a posizione.”

“Avrei preferito chiudere nella Top 10 ma va bene così. All’ultimo giro non sapevo se continuare a spingere o godermi il momento, ma ho continuato a spingere e forse ho anche fatto il mio miglior giro.”

“Dopo 21 anni di corse sono riuscito ad essere teso anche alla mia ultima gara. Ho spinto fino alla fine, ma ho provato sensazioni strane, che hanno sorpreso anche me. In fin dei conti sono felice di finire qui la mia carriera, con questi tifosi e con tutte le persone che mi sono vicine. Voglio solo dire un grande grazie a tutti: è stato bellissimo!”

Ultime notizie su MotoGP

Tutto su MotoGP →