Morbidelli al Mugello: "Sento una certa pressione"

Il 24enne pilota romano del team Petronas SRT Yamaha affila le armi per il GP d'Italia: "Ma qui non ho mai ottenuto grandi risultati..."

Dopo l'ottimo inizio di stagione con la M1 della nuova squadra "satellite" di Yamaha, il ricco team malese Petronas SRT, il sempre consistente Franco Morbidelli è certamente uno dei piloti più attesi al GP d'Italia di questo weekend (clicca qui per orari e copertura TV), ma il 24enne pilota romano, almeno fino ad ora, non ha mai davvero brillato davanti ai suoi tifosi al Mugello.

Durante la sua carriera nel Motomondiale, infatti, Morbidelli non è mai arrivato sul podio nel suo GP "di casa". Il suo miglior risultato sul tracciato toscano risale al 2017, quando ottenne la pole position e il 4° posto in gara nella stagione in cui si laureò Campione del Mondo della Moto2.

Approdato quest'anno in sella al prototipo di Iwata dopo un biennio senza acuti in Honda, il "Morbido" ha visto crescere progressivamente il suo feeling con la moto arrivando a centrare la Top 10 nelle ultime tre gare, ovvero 5° nel GP delle Americhe, 7° nel GP di Spagna - dopo aver conquistato uno strepitoso 2° posto nelle qualifiche - e di nuovo 7° posto nel recente GP di Francia.

Morbidelli si presenterà quindi all'appuntamento del Mugello forte della 7a posizione nel Mondiale - in condivisione con l'inglese Cal Crutchlow (LCR Honda) - e il suo obiettivo per il weekend è quello di sfruttare al meglio il grande feeling con la sua Yamaha YZR-M1 per risalire altre posizioni, magari centrando un risultato "ad effetto" proprio davanti al suo pubblico.

Queste le parole con cui Franco Morbidelli ha inquadrato le sue motivazioni a poche ore dalle prime libere del Mugello:

"Sono molto felice di correre al Mugello! Questa è sempre una gara con molte emozioni per me, ma sento anche una certa pressione perché qui non ho mai fatto dei grandi risultati. Tuttavia è sempre un Gran Premio molto divertente, di fronte a tutti i fan italiani. Cercheremo di essere più veloci che mai e magari raggiungere il mio miglior risultato in MotoGP fino ad oggi."

"I nostri risultati sono stati molto positivi nelle gare di apertura di questa stagione ed io mi sento perfettamente a mio agio sulla moto. Non vedo l'ora di incontrare tutti i tifosi e spero davvero di fare una buona gara!"

  • shares
  • Mail