Malesia: Marquez penalizzato, partirà 7°!

La Direzione Gara punisce il Campione del Mondo per aver ostacolato in qualifica Andrea Iannone, che così raggiunge Zarco e Rossi in prima fila.

Anche nelle insidiose condizioni di oggi al Sepang International Circuit, il Campione del Mondo della MotoGP Marc Marquez (Repsol Honda) ha dato l'ennesima dimostrazione di classe andando a firmare il giro più veloce delle qualifiche, ma l'asso spagnolo non partirà dalla pole position nel GP di Malesia di domattina (clicca qui per vedere i nuovi orari della domenica di gare).

Il fuoriclasse di HRC, infatti, che era stato il più veloce di tutti con 2:12.161 nonostante una caduta nella Q2, si è infatti visto recapitare dalla Direzione Gara una penalizzazione di 6 posizioni per "guida irresponsabile" dopo aver ostacolato Andrea Iannone (Team Suzuki Ecstar), e per questo partirà dalla settima casella dello schieramento nella gara di domani.


In prima fila prenderanno quindi posto le Yamaha M1 del francese Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3) davanti a Valentino Rossi (Movistar Yamaha) con Iannone che "scala" in prima fila e lascia la quarta posizione in griglia ad Andrea Dovizioso (Ducati Team).

Pur rammaricato per il "verdetto" della Race Direction, Marquez si è detto molto soddisfatto del grande affiatamento con la sua Honda RC213V anche in Malesia:

"Penso che l'essere in grado di adattarsi rapidamente agli improvvisi cambiamenti delle condizioni di pista sia uno dei miei punti di forza. Oggi ne ho approfittato, anche se, onestamente, non è stato facile. Era la prima volta che giravamo sul bagnato questo weekend e sono addirittura caduto! Ma il feeling era ottimo e infatti abbiamo conquistato la pole position, anche se alla fine partiremo dalla terza fila."

"La cosa più importante è che abbiamo fatto un enorme passo in avanti con il set-up anche in condizioni di asciutto, quindi ora penso che siamo competitivi in tutte le condizioni."

"Oggi ho anche adattato un po' il mio stile di guida alla situazione e ora siamo più vicini ai più veloci, che qui sono Dovizioso e Viñales. Ora vedremo quali condizioni troveremo domani: proveremo a fare una buona partenza e, se possibile, lotteremo per il podio".

  • shares
  • Mail