Dovizioso: "Deluso, ma non siamo messi male..."

Il forlivese della Ducati si accontenta del 9° tempo nelle qualifiche della MotoGP in Australia: "Proveremo a portare a casa un buon risultato"

Il GP di Australia della MotoGP inizierà dall'ultima casella della terza fila per Andrea Dovizioso (Ducati Team) che nelle qualifiche di questa mattina è stato tra i piloti che hanno maggiormente sofferto le instabili condizioni meteo di Phillip Island.

La pioggia ha iniziato a minacciare lo spettacolare tracciato australiano proprio all’inizio delle Q2, costringendo tutti i piloti scesi in pista con pneumatici slick a sfruttare subito l’asfalto ancora asciutto. Il "Dovi" però non è riuscito a far meglio del nono tempo, stampando un miglior crono personale di 1:30.519 che ha accusato oltre 1"3 di ritardo dalla pole del "solito" Marc Marquez (Honda Repsol).

Anche se il responso del cronometro non è stato di quelli sperati, Dovizioso si è detto comunque fiducioso riguardo alle possibilità di 'risalire la china' con la sua Desmosedici GP nella gara di domani (clicca qui per orari e copertura TV):

“Oggi la mia qualifica è andata decisamente male perché non sono riuscito a fare il tempo al momento giusto. Peccato perché la pioggia, anche se leggera, ci ha disturbato durante tutte le Q2, e così adesso dovremo partire dalla terza fila."

"Durante il weekend abbiamo avuto un po' di alti e bassi, ma come velocità non siamo messi male."

Insieme a Dovizioso prenderanno posto in terza fila i connazionali Valentino Rossi (Movistar Yamaha) e Andrea Petrucci (Pramac Ducati), con il pesarese della Yamaha che ha messo "nel mirino" il secondo posto nel Mondiale attualmente detenuto dal "Dovi".

Per la gara di domani, il forlivese della Ducati potrebbe puntare su una strategia "attendista" in attesa degli eventi:

"Domani cercherò di recuperare subito qualche posizione e poi staremo a vedere cosa succederà. La gara è molto lunga e durante il suo svolgimento dovremo capire quanto possiamo spingere, in modo da gestire al meglio il consumo delle gomme e provare a portare a casa un buon risultato.”

  • shares
  • Mail