Ufficiale: Daniel Pedrosa in KTM come colladautore

Pedrosa, scaricato da Honda in favore di Jorge Lorenzo, sarà test-rider della KTM MotoGP a partire dalla prossima stagione: dopo mesi di rumors è arrivato anche l'annuncio ufficiale

I rumors al riguardo si rincorrevano ormai da mesi, ma ancora Dani Pedrosa non aveva voluto svelare ufficialmente i suoi piani per il 2019: tutto faceva pensare a un futuro in KTM in veste di collaudatore, ma i diretti interessati non lasciavano trapelare alcunché.

Ora, dopo settimane e settimane di supposizioni e voci di corridoio, è arrivata l'ufficialità: lo spagnolo sarà tester per la casa di Mattighofen in MotoGP, al fianco dell'attuale sviluppatore della RC16 Mika Kallio.

L'operazione Pedrosa-KTM è stata facilitata da alcuni fattori: la condivisione dello sponsor Red Bull, storico partner sia di Dani che della casa austriaca nel Motorsport, ha certamente fatto la sua parte, ma non bisogna dimenticare il ruolo di Mike Leitner. Capotecnico dello spagnolo fino al 2014 e attuale team manager di KTM MotoGP, Leitner ha sicuramente spinto affinché la squadra arancione si assicurasse i servigi di Pedrosa per il biennio 2019-2020.

"Sono molto felice di poter annunciare che abbiamo raggiunto un accordo di due anni con Dani" ha dichiarato Leitner "Grazie a tanti anni di esperienza in MotoGP credo che sarà in grado di aiutarci molto nel nostro progetto e dare un grande impulso allo sviluppo della moto. Pedrosa è un tre volte Campione del Mondo, nonché tre volte vice-Campione della categoria... e io lo conosco bene, ci ho lavorato assieme e la sua velocità ci può dare una grossa mano".

"Avere preso un pilota della caratura e del talento di Dani è un altro segnale forte che mostra quanto stiamo spingendo sul progetto MotoGP, e che ci stiamo muovendo nella direzione giusta" gli ha fatto eco Pit Beirer, boss di KTM Motorsport "Speriamo che il contributo di Dani, unito a quello di Mika Kallio e dei due piloti titolari, ci possa aiutare a chiudere il gap il prossimo anno. Credo che possiamo essere ottimisti: è splendido che Dani creda nel nostro progetto e in ciò che stiamo facendo".

Il grande impegno che il brand d'Oltralpe sta mettendo in campo per la MotoGP è testimoniato anche dal fatto che il prossimo anno la casa di Mattighofen avrà ben quattro moto in pista: due nel team factory - pilotate dal confermato Pol Espargaro e dal neo-acquisto Johann Zarco - e due nel team satellite Tech3, ai comandi di Miguel Oliveira e Hafizh Syharin.

  • shares
  • Mail