MotoGP Australia 2017, Valentino Rossi: "Cerco di essere ottimista"

"Quest'anno ci sono stati dei weekend in cui abbiamo fatto veramente tanta fatica, in cui non siamo riusciti a risolvere i nostri problemi. "

PHILLIP ISLAND, AUSTRALIA - OCTOBER 19:  Valentino Rossi of Italy and rider of the MOVISTAR YAMAHA MotoGP Yamaha is seen in the pit paddock during previews ahead of the 2017 MotoGP of Australia at Phillip Island Grand Prix Circuit on October 19, 2017 in Phillip Island, Australia.  (Photo by Robert Cianflone/Getty Images)

Motomondiale 2017 - C'è un 2018 da guardare, ma anche un 2017 da concludere nel modo migliore possibile. Anche perchè in casa Yamaha le sperenze mondiali - seppur sorrette praticamente solo dalla matematica - sono ancora aperte con Maverick Vinales. Per Valentino Rossi invece, quelle sono già state accantonate, anche perchè la situazione è di quelle complicate dal punto di vista tecnico.

La Yamaha, detta molto semplicemente, non va in questo periodo e nonostante i proclami di Vinales, la sensazione è che si debba pensare a Phillip Island certo, con ottimismo chiaro, ma senza troppe sperenza. Anche perchè, oltretutto, a Phillip Island per la gara, è prevista pioggia. Quella stessa pioggia che proprio non è stata digerita da Rossi e Yamaha a Motegi, con una caduta che ha lasciato qualche strascico:

"Mi sento un po’ meglio, la gamba che mi ero rotto non ha problemi. Però avverto un po’ di dolore alla spalla e spero solo non mi dia fastidio in moto. Se penso allo scorso anno, qui avevo fatto una bella gara. Nei test invernali, invece, ero stato molto lento."

Certo è che la domanda è sempre una sola: perchè? Perchè tante difficoltà?

PHILLIP ISLAND, AUSTRALIA - OCTOBER 19:  Valentino Rossi of Italy and rider of the MOVISTAR YAMAHA MotoGP Yamaha speaks to the media during a press conference during previews ahead of the 2017 MotoGP of Australia at Phillip Island Grand Prix Circuit on October 19, 2017 in Phillip Island, Australia.  (Photo by Robert Cianflone/Getty Images)

"Quest'anno ci sono stati dei weekend in cui abbiamo fatto veramente tanta fatica, in cui non siamo riusciti a risolvere i nostri problemi. È come se ci sfuggisse qualcosa. Durante un Gran Premio cerco sempre di essere ottimista, altrimenti diventa tutto ancora più difficile, ma ci sono stati dei finesettimana veramente difficili e complicati. Penso a Motegi, o a Jerez e Barcellona. In quelle gare i problemi del venerdì mattina sono stati gli stessi che ho avuto poi la domenica. Dobbiamo riuscire a far lavorare la gomma posteriore".

"Non ci saranno parti nuove, dovremo lavorare sul setup e sul bilanciamento dei pesi e sperare che sia asciutto. Io continuo a parlare con gli ingegneri Yamaha ma più che sul prossimo anno siamo concentrati sul domani. Prima di lavorare per il 2018 dobbiamo farlo per questo fine settimana. Phillip Island è un circuito in cui serve coraggio, è tanto bello quanto difficile. Inoltre il meteo è talmente imprevedibile che puoi passare per tutte e 4 le stagioni in una sola giornata. Guardando le previsioni sembra farà freddo, la situazione sarà difficile soprattutto se pioverà. Almeno da punto di vista fisico è meno impegnativa rispetto a Motegi".

Yamaha rider Valentino Rossi of Italy walks in the paddock of the Twin Ring Motegi circuit in Motegi, Tochigi prefecture on October 12, 2017, one day before start of the MotoGP Japanese Grand Prix. / AFP PHOTO / Toshifumi KITAMURA        (Photo credit should read TOSHIFUMI KITAMURA/AFP/Getty Images)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail