MotoGP Australia: Marquez e Dovi in conferenza stampa

Marquez, Dovizioso, Vinales, Petrucci, Iannone e Miller sono stati i protagonisti della Conferenza Stampa ufficiale per il GP d'Australia

Il leader del Mondiale MotoGP Marc Marquez, il suo principale inseguitore Andrea Dovizioso, lo spagnolo Maverick Vinales, gli italiani Danilo Petrucci e Andrea Iannone e il rientrante Jack Miller sono stati i protagonisti della Conferenza Stampa di presentazione del GP di Australia, 15° e terzultimo evento del calendario iridato 2017.

Come da prassi, il primo a prendere la parola è stato il capo-classifica, Marc Marquez, che dopo l'ultimo GP del Giappone ha visto la sua leadership in campionato ridursi a 11 punti sul "Dovi". Il fuoriclasse della Honda ha così descritto il suo approccio a questo weekend, fondamentale per le sorti del campionato:

"Sì, arriviamo qui in un momento molto importante della stagione. A Motegi abbiamo fatto un grande weekend, gli ultimi giri della corsa sono stati spettacolari, ma alla fine abbiamo perso 5 punti (del nostro vantaggio)."

PHILLIP ISLAND, AUSTRALIA - OCTOBER 19:  Marc Marquez of Spain and rider of the #93 REPSOL HONDA TEAM Honda speaks to the media during a press conference ahead of the 2017 MotoGP of Australia at Phillip Island Grand Prix Circuit on October 19, 2017 in Phillip Island, Australia.  (Photo by Robert Cianflone/Getty Images)

"Phillip Island è una pista che mi piace di più di Motegi, ma ovviamente dovremo vedere quali saranno le condizioni meteo. Io, come al solito, darò il massimo per essere davanti lavorando bene sin dalle FP1 in ottica gara."

"In Australia ho avuto degli alti e bassi finora: ricordo specialmente il 2014, anno in cui ero in testa alla corsa con qualche secondo di vantaggio e sono caduto."

PHILLIP ISLAND, AUSTRALIA - OCTOBER 19: Marc Marquez of Spain and Repsol Honda Team  speaks during the press conference during previews ahead of the 2017 MotoGP of Australia at Phillip Island Grand Prix Circuit on October 19, 2017 in Phillip Island, Australia.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

In riferimento alla lotta per il campionato, l'alfiere di Honda Repsol ha confermato che è pronto a 'fare calcoli' a Phillip Island rifiutandosi ancora di escludere Vinales dalla lotta:

"Ovviamente il nostro approccio alla gara sarà molto diverso rispetto all'anno scorso in quanto il campionato è ancora in ballo, ma solo dopo le qualifiche capiremo se saremo in grado di lottare per la vittoria."

"Sì, Dovizioso naturalmente è l'avversario più pericoloso, ma devo dire che con la cosa dell'occhio sto ancora controllando Vinales. E' lontano, ma non ancora a distanza di sicurezza. Dovizioso sarà l'avversario da controllare di più, ma in fin dei conti la strategia è sempre quella: spingere al massimo, e se ci sarà l'opportunità di fare un punto in più ci proveremo, come fatto a Motegi sino all'ultima curva."

PHILLIP ISLAND, AUSTRALIA - OCTOBER 19: Andrea Dovizioso of Italy and rider of the #4 Ducati Team Ducati speaks during a press conference ahead of the 2017 MotoGP of Australia at Phillip Island Grand Prix Circuit on October 19, 2017 in Phillip Island, Australia.  (Photo by Robert Cianflone/Getty Images)

Il trionfo di Motegi ha chiaramente rilanciato le chances iridate di Andrea Dovizioso e della Ducati e il forlivese è consapevole di avere una grande opportunità per conquistare il titolo più importante nel mondo del motociclismo sportivo:

"Tutti si sono goduti la battaglia di Motegi, ed è stato bello il modo in cui abbiamo vinto, in quelle condizioni difficili. Ci siamo fatti trovare pronto per la corsa e abbiamo vinto dopo una bella lotta, sarà importante continuare così anche qui in Australia."

"Sappiamo che molti piloti sanno essere molto veloci qui, specialmente Marc, almeno sulla carta. Sarà difficile per noi, ma siamo in un buon momento e dovremo continuare con lo stesso metodo, lavorando in maniera rilassata per migliorare continuamente nel corso del weekend, come abbiamo fatto per tutta la stagione."

PHILLIP ISLAND, AUSTRALIA - OCTOBER 19:  Andrea Dovizioso of Italy and rider of the #4 Ducati Team Ducati speaks to the media as Marc Marquez of Spain and rider of the #93 REPSOL HONDA TEAM Honda listens during a press conference ahead of the 2017 MotoGP of Australia at Phillip Island Grand Prix Circuit on October 19, 2017 in Phillip Island, Australia.  (Photo by Robert Cianflone/Getty Images)

Il forlivese del Ducati Team punta a raccogliere un buon risultato a Phillip Island sfruttando lo slancio accumulato negli ultimi round, anche se incombono diverse incognite sul fine settimana:

"Questo e l'obiettivo, ma, come ha detto Marc, il meteo al momento sembra piuttosto instabile, come ogni anno. Potrebbe esserci vento, pioggia, tutto può succedere, quindi vedremo di affrontare la situazione giorno per giorno."

"Vincere le gare ha un grosso effetto benefico sul pilota e su tutto il team. Vincere al Mugello è stato molto importante per me stesso, ma anche per il team: abbiamo creato una situazione molto buona nel box. Sono le piccole cose che ti fanno lottare per il campionato ed infatti eccoci qui, in piena lotta per il campionato quando nessuno se lo sarebbe aspettato."

Honda rider Marc Marquez of Spain (L) looks on as Movistar Yamaha rider Maverick Vinales of Spain listens to a question during a press conference at Phillip Island circuit on Phillip Island on October 19, 2017, ahead of the MotoGP race at the Australian Grand Prix. / AFP PHOTO / Paul CROCK / -- IMAGE RESTRICTED TO EDITORIAL USE - STRICTLY NO COMMERCIAL USE --        (Photo credit should read PAUL CROCK/AFP/Getty Images)

Con 41 punti di distacco da Marquez a 3 gare dal termine, Maverick Vinales ha per ora accantonato ambizioni di titolo in favore di un approccio più focalizzato sui singoli eventi. E Phillip Island è notoriamente una delle sue piste preferite:

"Sì, questa è una pista che mi piace davvero molto. Nella pre-season sono stato molto veloce e costante qui, ma è evidente che ora arriviamo qui in una situazione completamente diversa, con una moto completamente diversa. Staremo a vedere."

"Io comunque posso ribadire che adoro Phillip Island, che adoro guidare qui, e che farò il possibile con il mio team affinché la moto sia in grado di esprimersi al massimo su questo tracciato."

maverick-vinales.jpg

"E' chiaro che ora le cose sono molto più difficili per il campionato. Non abbiamo il controllo della situazione, possiamo solo sperare negli errori dei nostri avversari, quindi sarà molto difficile."

Lo spagnolo comunque non ha rinunciato del tutto alle speranze di titolo mondiale, almeno fino a che la matematica non lo condannerà definitivamente:

"Comunque non ci penso molto: ora sono concentrato su questa gara, voglio portare la mia Yamaha al massimo livello di rendimento e provare a vincere la corsa. Speriamo in una gara sull'asciutto, perché la nostra moto rende di più in quelle condizioni."

petrucci.jpg

Danilo Petrucci arriva in Australia sull'onda dell'entusiamo per il terzo posto ottenuto nel GP del Giappone, ennesimo risultato da incorniciare in una stagione memorabile per lui con il team Ducati Pramac. Ma il ternano ha sottolineato di non sperare nella pioggia per centrare un altro grande risultato:

"Sì, in teoria dovrei essere tra i piloti più contenti se domenica dovesse piovere, ma io spero in un fine-settimana tutto ascitto perché a Motegi abbiamo avuto anche noi diversi problemi sul bagnato. Comunque sono felice di essere qui, su una pista che mi piace molto e pochi giorni dopo il mio ultimo podio."

"Non ho molto da perdere e per questo non sento molto la tensione. Non ho mai fatto grossi risultati qui a Phillip Island ma cercherò comunque di restare con i migliori. Credo di essere forte anche sull'asciutto e quindi ci faremo trovare pronti per tutte le condizioni. In questo momento, non temiamo nessuno."

PHILLIP ISLAND, AUSTRALIA - OCTOBER 19: Andrea Iannone of Italy and rider the TEAM SUZUKI ECSTAR Suzuki is seen in the pit paddock during previews ahead of the 2017 MotoGP of Australia at Phillip Island Grand Prix Circuit on October 19, 2017 in Phillip Island, Australia.  (Photo by Robert Cianflone/Getty Images)

Andrea Iannone è invece reduce dal suo miglior risultato stagionale in Giappone, un 4° posto arrivato dopo diversi round deludenti per lui e il team Suzuki Ecstar:

"Il weekend di Motegi è stato per noi il migliore della stagione, senza dubbio, in un'annata in cui abbiamo faticato molto. Quando ho finito la gara a Motegi e sono sceso dalla moto ero felicissimo.Abbiamo lavorato tantissimo, anche nei test, specialmente quello di Aragon, e quando riesci a vedere questi risultati è una grande soddisfazione."

"A Motegi è stato un weekend particolare, perché ha sempre piovuto, quindi sull'asciutto non siamo davvero sicuri di quale sia il nostro livello attuale. Sono sicuro che abbiamo fatto dei miglioramenti, ma al momento mi sento già proiettato verso il 2018, quando spero di raccogliere i frutti del grande lavoro di quest'anno."

PHILLIP ISLAND, AUSTRALIA - OCTOBER 19: Jack Miller rider of the #43 EG 0,0 MARC VDS Honda is seen during a press conference ahead of the 2017 MotoGP of Australia at Phillip Island Grand Prix Circuit on October 19, 2017 in Phillip Island, Australia.  (Photo by Robert Cianflone/Getty Images)

L'idolo di casa Jack Miller si prepara invece ad esibirsi davanti al suo pubblico dopo aver saltato il GP del Giappone per infortunio. L'australiano ha comunque ribadito di essere già in buona forma:

"Ho avuto un piccolo infortunio alla gamba, ma sin da allora ho lavorato duramente per farmi trovare pronto per la mia gara 'di casa'. Dopo l'operazione il recupero è andato benissimo e forse avrei potuto correre anche in giappone, ma pio abbiamo deciso di non rischiare anche perché c'erano queste 3 gare consecutive."

"Per me questa è una grande gara: amo la pista, i fans sono fantastici e il meteo è pazzo, come abbiamo visto anche in questi 2 giorni. Nei test qui siamo stati piuttosto veloci e credo di poter fare bene questo weekend."

motogp-phillip-island.jpg

  • shares
  • Mail