MotoGP Motegi 2017: Johann Zarco in pole! Petrucci 2°, Marquez 3°

Risultati, cronaca e classifiche del sabato di prove libere e qualifiche del GP di Motegi, 15° round del Mondiale MotoGP 2017 dal Giappone

Motomondiale 2017 - Che ci fosse un legame forte tra Johann Zarco e Motegi lo si sapeva da tempo. Che il francese riuscisse a conquistare una pole position del genere in pochi però lo pensavano, considerando il livello di superiorità che aveva messo in mostra Marc Marquez nel corso della giornata di oggi. Ed invece, al Twin Ring è andata in onda la vicenda che non ti aspetti, con Zarco primo, Petrucci secondo ed un Marquez che per poco è riuscito a tenere la prima fila dopo aver stampato un tempo monstre ad inizio sessione.

Il francese ha chiuso in 1'53.469 una sessione che ha visto la pista migliorare ed asciugarsi sempre più. Così nelle battute conclusive, tutti hanno provato a migliorare i prorpri riferimenti. Tutti tranne Marquez che è rientrato ai box per mettere le slick. Un azzardo forse, ma comunque coperto da quell'1'55.903 spaventoso che aveva staccato tutti. Ed invece, ecco la beffa.

Possibile che uno come Marquez, si sia fatto ingolosire dalle slick e abbia sbagliato tattica? A sentirlo non è andata proprio cosi. In parco chiuso infatti, Marc ha sottolineato come la scelta di usare le slick sia stata voluta non tanto in vista della lotta finale per la pole, quanto per capire il loro comportamento, evidentemente in vista della gara di domani. Ha voluto "sacrificare" eventualmente una pole per studiare al meglio il comportamento della slick posteriore.

Una scelta che potrebbe rivelarsi decisamente vincente per domani. Una scelta che non ha pagato Valentino Rossi invece. Il dottore chiude 12esimo azzardando le slick fin da subito. Errore nei tempi ed infatti la Yamaha si prende 4.3 secondi. Male anche Dovizioso, nono staccato di 1.5 secondi dalla vetta.

zarco-uno.jpg

MotoGP Motegi 2017 | Risultati Q2


1 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 297.7 1'53.469
2 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 300.9 1'53.787 0.318 / 0.318
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 295.8 1'53.903 0.434 / 0.116
4 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 298.6 1'53.947 0.478 / 0.044
5 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 298.7 1'54.235 0.766 / 0.288
6 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 293.8 1'54.342 0.873 / 0.107
7 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 294.9 1'54.872 1.403 / 0.530
8 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 297.0 1'54.906 1.437 / 0.034
9 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 297.1 1'55.064 1.595 / 0.158
10 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 296.9 1'55.483 2.014 / 0.419
11 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 295.6 1'55.617 2.148 / 0.134
12 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 289.8 1'57.786 4.317 / 2.169

ktm-prima.jpg

MotoGP Motegi 2017 | Risultati Q1


1 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 300.3 1'55.258
2 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 293.8 1'55.844 0.586 / 0.586
3 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 291.9 1'55.862 0.604 / 0.018
4 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 295.0 1'55.916 0.658 / 0.054
5 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 292.5 1'55.952 0.694 / 0.036
6 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 295.8 1'56.292 1.034 / 0.340
7 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 298.4 1'56.668 1.410 / 0.376
8 22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 293.0 1'56.771 1.513 / 0.103
9 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 292.1 1'56.903 1.645 / 0.132
10 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 299.0 1'57.144 1.886 / 0.241
11 7 Hiroshi AOYAMA JPN EG 0,0 Marc VDS Honda 293.2 1'57.157 1.899 / 0.013
12 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 297.2 1'57.787 2.529 / 0.630
13 21 Katsuyuki NAKASUGA JPN Yamalube Yamaha Factory Racing Yamaha 291.5 1'57.861 2.603 / 0.074
14 31 Kohta NOZANE JPN Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 289.4 2'01.730 6.472 / 3.869

marquez.jpg

MotoGP Motegi 2017 | Risultati FP4

1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 297.8 1'54.581
2 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 294.0 1'56.113 1.532 / 1.532
3 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 297.5 1'56.537 1.956 / 0.424
4 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 299.0 1'56.756 2.175 / 0.219
5 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 297.7 1'56.768 2.187 / 0.012
6 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 296.7 1'57.026 2.445 / 0.258
7 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 293.3 1'57.112 2.531 / 0.086
8 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 298.1 1'57.231 2.650 / 0.119
9 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 290.7 1'57.534 2.953 / 0.303
10 22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 290.3 1'57.565 2.984 / 0.031
11 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 291.8 1'57.627 3.046 / 0.062
12 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 287.5 1'57.758 3.177 / 0.131
13 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 297.2 1'57.802 3.221 / 0.044
14 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 296.8 1'57.850 3.269 / 0.048
15 7 Hiroshi AOYAMA JPN EG 0,0 Marc VDS Honda 293.3 1'57.925 3.344 / 0.075
16 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 294.3 1'58.013 3.432 / 0.088
17 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 293.6 1'58.190 3.609 / 0.177
18 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 294.1 1'58.294 3.713 / 0.104
19 31 Kohta NOZANE JPN Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 292.0 1'58.415 3.834 / 0.121
20 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 286.8 1'58.498 3.917 / 0.083
21 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 293.8 1'58.552 3.971 / 0.054
22 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 289.0 1'58.689 4.108 / 0.137
23 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 287.3 1'58.744 4.163 / 0.055
24 21 Katsuyuki NAKASUGA JPN Yamalube Yamaha Factory Racing Yamaha 293.5 1'58.750 4.169 / 0.006

  • Marquez in parco chiuso dice qualcosa di interessante. Ha scelto di usare le slick per capire il loro comportamento, evidentemente in vista della gara di domani. Ha voluto "sacrificare" eventualmente una pole per studiare al meglio il comportamento della slick posteriore

  • 07:58

    Incredibile a Motegi! Sotto la bandiera a scacchi, Johann Zarco si prende la pole position davanti a Petrucci, Marquez terzo, Aleix Espargaro e Jorge Lorenzo con Pedrosa sesto. La KTM si prende la terza fila con Smith davanti a Pol Espargaro, e Dovizioso nono! Rossi addirittura 12esimo dietro Iannone. La scelta di uscire subito con le slick è stata un errore

  • Marquez sembra esser stato preso in contropiede! Tanti caschi rossi e Marc rischia di perdere la prima fila non solo la pole!

  • 07:55

    Eccolo il colpaccio infatti! Johann Zarco in prima posizione con il tempo di 1'53.469! Impressionante il quarto settore

  • 07:53

    Mancano oltre due minuti al termine e per il momento Marquez ha letteralmente "ucciso" queste qualifiche, rifilando fin dal primo giro veloce, un 1'53.9 spaventoso. Attenzione però perchè la pista sta asciugando...

  • 07:50

    Rossi riparte dai box, mentre Dovizioso chiude in seconda piazza, ma staccato da Marquez. La sorpresa però è tutta di KTM che si prende la seconda posizione con Pol Espargaro, seppur a un secondo da Marquez

  • 07:47

    Rossi continua a girare lentamente con ritardi nell'ordine dei 15 secondi. La slick non paga....ma è strano perchè Marquez sta entrando ai box per provare ad usare...la slick!

  • 07:45

    Johann Zarco si prende la terza posizione. Prime tornate e la classifica vede Marquez, poi Petrucci, Zarco, Lorenzo, Iannone, Smith, Dovizioso. Rossi è ancora 11esimo e troppo staccato

  • E' evidente: Marc vuol dominare. Primo giro e subito 1'53.903 per il campione del mondo. Abbattuto subito il muro del 54

  • 07:40

    Si inizia subito con le Q2: la pista oramai permette di osare maggiormente, non è più bagnata in maniera pesante. Vedremo quanto abbasseranno i riferimenti cronometrici per la pole

  • 07:32

    Dunque finiscono le Q1 con un verdetto a sorpresa: la KTM fa doppietta e passa sia con Pol Espargaro, sia con un rigenerato Bradley Smith in Q2. Fuori due protagonisti del mondiale come Vinales e Crutchlow

  • 07:30

    Vinales si arrende e rientra ai box. Crutchlow ci prova. Ha pochi centesimi di ritardo all'ultima curva, ma un high side controllato gli fa perdere sette decimi! Anche Cal è fuori! Clamoroso!

  • 07:28

    Pol Espargaro si migliora, la domanda è: qualcuno può battere il tempo di Smith? Sarebbe una doppietta eccellente per la casa austriaca, considerando anche coma Abraham che poteva inserirsi, scivola all'ultima curva. Vinales è oramai fuori dai giochi

  • 07:27

    E quel secondo tempo non è nemmeno sufficiente, perchè la KTM fa sul serio e si prende anche la seconda piazza con Bradley Smith!

  • 07:26

    Vinales non ci sta però e punta alla prima posizione. Sul tragaurdo però c'è un secondo crono dietro Pol Espargaro

  • 07:23

    I problemi per Vinales non finiscono qua ed hanno il nome di Alvaro Bautista, nuovo secondo in classifica. Certo è che anche il ritardo di Vinales è veramente alto..

  • 07:20

    ..l'inglese del team di Lucio Cecchinello si accaparra la seconda piazza. Per il momento ad essere fuori è proprio Vinales. Un disastro per lo spagnolo in caso di non passaggio alla Q2

  • 07:19

    La KTM di Pol Espargaro si prende la vetta: 1'55.793 per lo spagnolo, ma attenzione a Crutchlow

  • 07:17

    Prima serie di giri veloci e Vinales si mette in testa con il tempo di 1'56.760. Secondo Rabat.

  • 07:14

    La grafica sulle gomme è chiara: partono tutti con una slick anteriore di mescola media ed una intermedia dietro. La pista si sta evidentemente asciugando per bene

  • Si parte con le Q1. Praticamente tutti fuori subito ad eccezione di Crutchlow che ha voluto attendere qualche istante, forse per evitare il traffico

  • 07:10

    Ecco la lista di piloti che parteciperà alle Q1. Solo due potranno andare in Q2. Crutchlow, Pol Espargaro, Lowes, Vinales, Nozane, Bautista, Redding, Abraham, Smith, Aoyama, Baz, Rabat, Barbera

  • 07:04

    La classifica finale delle FP4: Marquez, Pedrosa, Lorenzo, Petrucci, Dovizioso, Zarco, Rossi, Vinales, Rabat, Lowes i primi dieci

  • Bandiera a scacchi. Ostilità finite in queste FP4? Nemmeno per niente, perchè Marquez chiude in 1'54.581, miglior tempo del week end rifilando un secondo e mezzo a Pedrosa, primo suo avversario in classifica. Spaventoso Marquez

  • 07:00

    Rossi ha ripreso a girare e si prende la settima posizione. Lorenzo nel frattempo ha tolto un decimo dal suo ritardo nei confronti di Marquez.

  • 06:59

    Spaventoso Marc Marquez, in grado di migliorarsi e chiudere in 1'55.209, rifilando 1.4 secondi a Lorenzo in seconda posizione

  • 06:56

    Nel frattempo Marc Marquez abbassa ancora di più il suo riferimento: 1'55.866. Lo spagnolo si trova davanti a Lorenzo, Dovizioso, Zarco, Pedrosa e Rossi

  • 06:53

    Dopo diversi minuti, Rossi è riuscito a ripartire dalla stradina di servizio verso la pista aiutato dai commissari

  • 06:52

    Non un grande momento per i piloti Yamaha: anche Zarco è scivolato all'ingresso della curva 11 senza conseguenze

  • 06:50

    Il pilota di Tavullia ha riprovato a partire con la sua Yamaha M1 a spinta aiutato dai meccanici per cercare la via dei box il prima possibile.

  • 06:48

    Valentino Rossi in terra! Il pilota è ok

  • 06:47

    La classifica a 15 minuti dal termine: Marquez, Lorenzo, Dovizioso, Zarco, Rossi, Petrucci, Lowes, Bautista, A.Espargaro, Rabat. Vinales è 19esimo

  • 06:44

    Continuano le comunicazioni dai box Yamaha verso Rossi. Si continua a sperimentare. In questo caso sul dashboard è comparso: "Position 8. p1 time 1'56.1"

  • 06:42

    Sale in cattedra Marc Marquez. Poco prima Dovizioso si prendeva la seconda piazza provvisoria. Poi è giunto il campione del mondo, abbassando di mezzo secondo il riferimento di Lorenzo. 1'56.117

  • 06:38

    Jorge Lorenzo si prende la prima posizione. 1'56.681 il riferimento del maiorchino a sottolineare come la pista si conferma più lenta di ieri

  • 06:36

    Subito una caduta: è Kotha Nozane, sostituto di Folger che, dopo aver fatto segnare il miglior tempo provvisorio, è andato in terra.

  • Vinales partirà dalle Q1: lo spagnolo deve cercare di trovare un feeling con il bagnato, altrimenti addio sogni di gloria

  • 06:30

    Si ricomincia con le FP4, non valide per il passaggio alla Q2 direttamente. Tutti con le intermedie

  • 03:59

    Dunque la classifica combinata finale parla chiaro: 1° Dovizioso, 2° Marquez, 3° A. Espargaro, 4° Lorenzo, 5° Rossi, 6° Zarco, 7° Iannone, 8° Petrucci, 9° Pedrosa, 10° Rins. Sorride la Suzuki che piazza due piloti nei primi dieci

  • 03:57

    Grandi sorrisi nel box Yamaha...ma solo nel lato giallo. Rossi ha veramente messo a segno un bel colpo in una mattinata dove praticamente nessuno si è migliorato

  • Rossi non si accontenta e si prende anche la quinta posizione. Visibile la soddisfazione dell'italiano sotto la bandiera a scacchi

  • 03:55

    Bandiera a scacchi: Alvaro Bautista in terra, Maverick Vinales è 14esimo. Rossi è invece settimo

  • In molti stanno migliorando. Chi sta soffrendo ancora è Maverick Vinales

  • 03:50

    Valentino Rossi rientra nella top 10, con il sesto crono: 1'55.515. Bella risposta del pilota di Tavullia in una sessione che sembrava poterlo solo che condannare. Iannone nel frattempo si inserisce in sesta piazza proprio davanti Rossi

  • 03:48

    Attenzione a Rossi: dai box gli è stata segnalata la sua 12esima piazza. L'italiano sa migliorando

  • 03:45

    Cinque minuti al termine ed arrivano i primi sussulti: Rossi sale in 11esima piazza, Sam Lowes in 12esima. Pol Espargaro fa il colpaccio e si piazza decimo!

  • 03:40

    La pista è insidiosa. Non è lavata, bagnata come ieri, dunque nonostante le intermedie, non si riesce a migliorare. E' una pista più lenta circa di un secondo

  • 03:35

    Un sussulto nella sessione: Sam Lowes fa un fuori pista, nulla più

  • 03:30

    La classifica generale delle tre sessioni combinate rimane dunque inalterata: Dovizioso, Marquez, Aleix. Espargaro, Lorenzo, Zarco, Petrucci, Iannone, Pedrosa, Crutchlow, Rins. Ultimo? Nakasuga

  • La sessione non ha sussulti di sorta. D'altronde, con situazioni del genere. L'unico per il momento, è il lungo di Rossi alla staccata della curva tre.

  • 03:21

    Valentino Rossi sta iniziando il suo secondo run. Ricordiamo che sia lui che Vinales, per il momento sono fuori dalla Q2

  • 03:20

    Petrucci is on fire, ma non riesce a migliorare i propri rilevamenti. Oltretutto sta aumentando anche la pioggia a veder le tribune

  • 03:18

    Sia Maverick Vinales che Marc Marquez sono rientrati ai box. La pista ha delle condizioni che non permettono ancora dei miglioramenti cronometrici

  • Casco speciale per Andrea Iannone, settimo per il momento in una classifica che non ha avuto sussulti

  • Ai box anche Dovizioso. Finora il leader del week end ha girato con un crono peggiore di due secondi rispetto a ieri

  • 03:11

    Le condizioni della pista stanno evidentemente migliorando. Non piove e la pista sta asciugando leggermente, tanto da permettere a Vinales di provare ad usare un cambio gomme

  • Sono in molti a girare, formando anche dei trenini, ma rispetto ai tempi di ieri non vi sono state variazioni significaitive, anzi.

  • 03:05

    Primi giri cronometrari che, da parte dei protagonisti, servono evidentemente anche per stabilire il passo gara

  • Tra gli ultimi ad uscire anche Jorge Lorenzo. Ricordiamo la classifica provvisoria: Dovizioso, Marquez, A.Espargaro, Lorenzo, Zarco, Petrucci, Iannone, Pedrosa, Crutchlow, Rins

  • 03:00

    Si parte per la terza sessione di prove libere

  • Che ruolo avrà la Yamaha quest'oggi? La domanda è legittima, considerando il brutto venerdi avuto sia con Rossi che con Vinales

  • Si riparte dalla prima piazza di Dovizioso davanti a Marquez. Sarà cosi anche oggi? Stessi valori in campo?

  • Buongiorno da Motegi. Pochi minuti e si parte con la terza e decisiva sessione di prove libere per decretare i primi 10 che si contenderanno la pole position

  • A Motegi, il venerdi di prove libere è stato appannaggio di Dovizioso. L'italiano ha staccato di Marquez di 43 millesimi. Sarà lotta aperta anche per le qualifiche?

P3, Dovi e Marc, tutto invariato. Colpaccio Rossi, 5°. Vinales in Q1


Motomondiale 2017 -

Nulla cambia, tutto cambia. La terza sessione di prove libere del gran premio di Motegi si mostra in tutta la sua particolarità con una pista più lenta e scivolosa rispetto a quella "zuppa" di ieri. Eppure, nonostante le intermedie messe fin da metà turno, non si riesce a migliorare. Il sabato mattina di Motegi è dunque la certificazione della prima piazza di Andrea Dovizioso e della seconda di Marc Marquez, conquistate ieri.

Oggi non è tempo di rischi. Una sessione da buttare quindi, che decreta il de profundis Yamaha fuori dalla top ten. Giusto? Sbagliato se ti chiami Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ci prova fino all'ultimo e proprio nei minuti finali, tira fuori la zampata del campione con una pista che dava timidi segnali di miglioramento.

Settimo prima, quinto poi: l'italiano entra nella top 10, cosa che non riesce invece a Vinales, in piena crisi oramai. La mattina di Motegi regala questo e molto di più, con due Suzuki nella top 10: Iannone ritrovato, Rins decimo. Sarà stata la combinazione di test, di una nuova carena, di pioggia e della vicinanza a casa, ma la GSXRR non è mai andata cosi bene quest'anno come oggi. In attesa delle qualifiche. Per una volta, ad Hamamatsu, si parte dopo. L'appuntamento per loro sarà alle 7.35: Q2

MotoGP Motegi 2017 | tempi combinati FP3


combinati.jpg

MotoGP Giappone 2017 - Dovizioso primo, Marquez secondo. La pioggia a Motegi ha portato ad appena 43 millesimi i due grandi rivali della stagione, con un Maverick Vinales che invece, annaspa sotto l'acqua nipponica insieme ad una Yamaha che deve trovare la soluzione per far andare al meglio la propria M1. Lo spagnolo è undicesimo, Valentino Rossi è dodicesimo, ed entrambi se non trovano una soluzione dovranno passare per lo scoglio delle Q1.

Davanti invece c'è una Ducati che nella prima giornata di prove ha messo in mostra i suoi punti di forza: detto di Dovizioso primo e contento, a sostegno c'è anche un Jorge Lorenzo sempre più convincente e..fortunato. Il maiorchino ha rischiato fortemente di farsi male ad una gamba in una caduta innescata involontariamente da Crutchlow.


Honda dal canto suo ha un Marquez che, nella prima sessione sopratutto, in taluni momenti ha messo in mostra una superiorità imbarazzante, lasciandosi dietro gli avversari con un distacco anche di 1.9 secondi. Roba da campione del mondo. Rovescio della medaglia? La caduta senza conseguenze in gara due.

Dunque cosa accadrà nel sabato di Motegi? Difficile dirlo: sicuramente la variante fondamentale sarà il meteo. Volenti o nolenti, con la pioggia determinati valori sono stati già definiti, con l'asciutto ci sarà poco tempo per trovare un assetto giusto. Al venerdi le previsioni davano "pioggia leggera"....

MotoGP Motegi 2017 | Orari Sabato


02:00 | Prove libere 3 Moto3
02:55 | Prove libere 3 MotoGP
03:55 | Prove libere 3 Moto2

05:15 | Paddock Live
05:35 | Qualifiche Moto3
06:30 | Prove libere 4 MotoGP
07:10 | Qualifiche MotoGP (Q1 alle 07:10, Q2 alle 07:35)
08:05 | Qualifiche Moto2
08:50 | Paddock Live
10:30 | Conferenza stampa qualifiche
11:00 | Paddock Live Show

Diretta Live

MotoGP Motegi 2017 | risultati FP2


1 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 296.4 1'54.877
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 296.3 1'54.920 0.043 / 0.043
3 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 297.3 1'55.061 0.184 / 0.141
4 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 293.7 1'55.234 0.357 / 0.173
5 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 296.6 1'55.468 0.591 / 0.234
6 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 299.0 1'55.541 0.664 / 0.073
7 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 297.4 1'55.614 0.737 / 0.073
8 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 282.5 1'55.773 0.896 / 0.159
9 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 294.7 1'56.149 1.272 / 0.376
10 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 294.9 1'56.229 1.352 / 0.080
11 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 294.9 1'56.376 1.499 / 0.147
12 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 293.1 1'56.435 1.558 / 0.059
13 31 Kohta NOZANE JPN Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 290.6 1'56.453 1.576 / 0.018
14 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 294.7 1'56.680 1.803 / 0.227
15 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 291.2 1'56.776 1.899 / 0.096
16 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 292.6 1'56.827 1.950 / 0.051
17 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 286.6 1'56.853 1.976 / 0.026
18 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 296.4 1'56.872 1.995 / 0.019
19 22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 290.2 1'57.250 2.373 / 0.378
20 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 288.3 1'57.259 2.382 / 0.009
21 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 298.1 1'57.540 2.663 / 0.281
22 7 Hiroshi AOYAMA JPN EG 0,0 Marc VDS Honda 296.7 1'57.548 2.671 / 0.008
23 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 291.2 1'57.645 2.768 / 0.097
24 21 Katsuyuki NAKASUGA JPN Yamalube Yamaha Factory Racing

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail