Ezpeleta: "Jorge Lorenzo lotterà per il titolo 2018"

Il boss di Dorna è convinto che il prossimo anno anche lo spagnolo della Ducati sarà là davanti a giocarsi il Titolo Mondiale contro le Honda e le Yamaha ufficiali

jorge_lorenzo_wall.jpg

Il 2017 di Jorge Lorenzo è stato tutto fuorché un'annata facile: nonostante le buone premesse dei test invernali all'esordio sulla Ducati, il maiorchino ha dovuto presto fare i conti con grosse difficoltà, scontrandosi con una realtà che nonostante i passi avanti fatti da Borgo Panigale vede ancora la Desmosedici come una moto complessa da mettere a punto e impegnativa da portare al limite.

Per il pentacampeon spagnolo quella corrente è, ad oggi, la sua peggiore stagione da quando ha fatto il salto in MotoGP: con due terzi posti al suo attivo come migliori risultati, Jorge occupa al momento la 7^ posizione in classifica generale, parecchio lontano anche dal suo compagno di squadra Andrea Dovizioso.

jorge_lorenzo-3.jpg

Per trovare una stagione di Lorenzo senza vittorie bisogna andare indietro al lontano 2005, quando il pilota di Palma de Mallorca esordì in 250 con la Honda del team Fortuna: difficile, per uno come lui, inghiottire il boccone amaro di un'annata "in bianco".

A partire dal Gran Premio di Brno, tuttavia, sembra che qualcosa sia cambiato nel rapporto Lorenzo-Desmosedici, e che il matrimonio tra lo spagnolo e la Rossa bolognese abbia iniziato a risalire la china: merito, forse, della nuova carena aerodinamica introdotta in Repubblica Ceca, Jorge ha mostrato un'inedita confidenza con la sua moto, feeling che lo ha portato a "liderare" -come direbbe lui stesso, con un neologismo creato nel corso delle interviste- per alcune giri in tre delle ultime quattro gare.

jorge_lorenzo-2.jpg

Questi passi avanti inducono il boss di Dorna Carmelo Ezpeleta a pensare che il prossimo anno Lorenzo potrebbe essere addirittura pronto a lottare per il Mondiale con i vari Marquez, Dovizioso, Rossi e Viñales.

"Credo che Jorge lotterà per il titolo il prossimo anno" ha detto il patron del Motomondiale ad Autosport "Non c'è dubbio che in Ducati siano contenti di averlo. Credo che lui stia migliorando molto, ha comandato alcune gare per molti giri".

"E' vero che gli serve ancora tempo per capire a fondo la Ducati" ha proseguito Ezpeleta "ma piano piano ci sta arrivando". Nell'ultimo round, quello di Aragon, la Desmosedici n°99 è rimasta in testa alla corsa addirittura per 15 giri, transitando sotto la bandiera a scacchi a soli due secondi dal vincitore Marc Marquez: un risultato che fa ben sperare i vertici Ducati in vista delle ultime gare dell'anno.

E soprattutto, della prossima stagione.

lorenzo_2017.jpg

  • shares
  • Mail