Pol Espargaro: "KTM pronta a sacrificare le gare per sviluppare la RC16"

Lo spagnolo "KTM e Red Bull stanno facendo grandi sforzi per portare nuovi pezzi per noi, è giusto quindi che anche noi piloti facciamo dei sacrifici, qualora fosse necessario"

JEREZ DE LA FRONTERA, SPAIN - MAY 06:   Pol Espargaro of Spain and Red Bull KTM Factory Racing rounds the bend during the MotoGp of Spain - Qualifying at Circuito de Jerez on May 6, 2017 in Jerez de la Frontera, Spain.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Motomondiale 2017 - La KTM ha compiuto un bel passo in avanti durante il fine settimana di Jerez de la Frontera. Il nuovo propulsore con la sequenza degli scoppi "Big Bang" ha comportato uno sfruttamento migliore della RC16, ed i risultati si son visti. Pol Espargaro e Bradley Smith, per la prima volta non hanno chiuso mestamente il trenino della master class. Non è tanto una questione di risultati, quanto proprio di un progresso e di una evoluzione prestazionale.

Il motore big bang, provato solamente pochi giorni prima del week end di Jerez è una prova tangibile della strada che Mottoghofen vuol perseguire: sviluppare durante i fine settimana di gara. Non si tratta di una novità assoluta, considerando come anche Aprilia nella sua introduzione abbia utilizzato questo metodo.

Un problema? Non per Pol Espargaro che non avrebbe alcuna remora a fare prove del genere proprio durante i week end di gara

"Non ci stiamo giocando il campionato o la top ten. Anche se in futuro dovremo usare un motore nuovo e quindi magari partire ultimi, non sarà un problema"

Lo spagnolo mostra ottimismo e, sopratutto, fiducia nel progetto della casa austriaca "KTM e Red Bull stanno facendo grandi sforzi per portare nuovi pezzi per noi, è giusto quindi che anche noi piloti facciamo dei sacrifici, qualora fosse necessario"

ktm-pol-espargaro.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail