MotoGP, Pedrosa: "Vinales è l'incognita del 2017"

L'esperto pilota spagnolo di Honda Repsol spiega la sua situazione e i suoi obiettivi in vista del Mondiale MotoGP 2017: "Ci arrivo con grande entusiasmo!"

Dopo una serie di test invernali non particolarmente brillanti, Dani Pedrosa (Honda Repsol) ha trovato il guizzo vincente nel Day-3 dell'ultimo test della MotoGP a Losail, conquistando nelle ultime battute un incoraggiante terzo posto che lo ha messo parzialmente al sicuro dalle critiche in vista del primo round stagionale, il GP del Qatar, che si correrà sulla stessa pista il prossimo 26 Marzo.

Il 31enne asso catalano si appresta ad affrontare quest'anno la sua 12a stagione da pilota ufficiale Honda, una permanenza 'da record' nello squadrone del colosso giapponese che però non gli è bastata per conquistare il tanto inseguito titolo iridato.

Nelle sue precedenti 11 stagioni con i colori di Honda Repsol, Pedrosa ha sempre conquistato almeno una vittoria ma l'arrivo in squadra di una "peste" come Marc Marquez, 3 volte campione nei suoi 4 anni in Premier Class, rende ad oggi piuttosto difficile prevedere un suo exploit in chiave-campionato.

motogp-test-2017-dani-pedrosa-honda-repsol-4.jpg

In una recente intervista ufficiale, Pedrosa ha fatto il punto della situazione a meno di 2 settimane dall'inizio delle danze:

Come arrivi alla stagione 2017?

"La parola giusta sarebbe 'eccitato.' Ci arrivo con grande entusiasmo e la voglia di mostrare a tutti il mio meglio."

A che punto è la moto?

"La moto è in continua evoluzione. Siamo in cerca dell'equilibrio tra moto e pilota, direi che è questo il punto in cui ci troviamo ora. Stiamo cercando di amalgamare il meglio possibile queste due componenti."

motogp-test-2017-dani-pedrosa-honda-repsol-21.jpg

Rispetto al 2015, a che punto è la centralina unica?

"Ancora una volta, è un aspetto che dipende da molti fattori. La centralina può andare più o meno bene per moto diverse, ma anche per diversi piloti."

E cosa ci dici dell'adattamento alle nuove Michelin?

"Io ho sempre avuto un buon rapporto con le Michelin. Nonostante i problemi iniziali in termini di adattamento, stiamo migliorando costantemente."

Saranno questi due elementi quelli decisivi per la stagione?

"Senza dubbio al giorno d'oggi, con le piccole differenze che ci sono tra i piloti, tutto può essere la chiave della stagione."

motogp-test-2017-dani-pedrosa-honda-repsol-15.jpg

Come vedi attualmente il livello dei talenti in MotoGP?

"Questa categoria rappresenta sempre la massima espressione del motociclismo, sia per quanto riguarda le moto che per o piloti. Negli ultimi anni ha raccolto campioni del mondo proveninenti da diverse categorie e generazioni."

Chi credi sarà coinvolto nella lotta per il titolo?

"Vedo i soliti candidati, ma con la grossa incognita rappresentata da Viñales: dovremo vedere come saprà gestire la pressione di essere un vero contendente per il titolo. Le cose cambiano moltissimo tra l'essere un possibile vincitore a sorpresa ed essere un pilota 'obbligato' a vincere'."

motogp-test-2017-dani-pedrosa-honda-repsol-1.jpg

Condividi il garage con Marc Marquez da ormai quattro anni. Cosa hai imparato da lui?

"Molte cose. Io sono sempre molto attento, ma preferisco tenermele per me [ride8]."

ti sei già trovato in pista con Lorenzo o Viñales in questi test pre-stagionali?

"Non mi sono mai trovato in pista con loro, almeno per ora, perché noi siamo molto concentrati sul nostro lavoro. Ma ho ovviamente visto i loro tempi, che dicono che entrambi sono molto forti."

motogp-test-2017-dani-pedrosa-honda-repsol-2.jpg

  • shares
  • Mail