Troy Bayliss: "Lorenzo con Ducati può vincere da subito"

Il leggendario campione australiano approva l'arrivo di Jorge a Borgo Panigale e ritiene che il maiorchino possa puntare all'iride sin dal suo primo anno con la Desmosedici

sbk-2015-phillip-island-troy-bayliss-7jpg

Quando parla Troy Bayliss, i ducatisti ascoltano in rigoroso silenzio. Il 47enne australiano, vincitore di 3 mondiali Superbike in sella alle bicilindriche di Borgo Panigale, è un vero mito per tutti gli appassionati di motociclismo e un semi-Dio per gli aficionados della casa bolognese.

Intervistato da AS durante il week-end casalingo di Phillip Island (dove Troy è un ospite quasi fisso), il canguro di Taree ha detto la sua in merito all'approdo di Jorge Lorenzo al team Ducati nel 2017.

jorge-lorenzo-motogp-yamaha-2016-12.jpg

Il maiorchino non è probabilmente uno dei piloti più amati dal pubblico tricolore: il suo carattere piuttosto difficile e il fatto di essersi spesso trovato in accese rivalità con i piloti italiani, non lo hanno certo aiutato ad entrare nel cuore dei tifosi del Bel Paese. Ma il sostegno e la fiducia manifestatagli da un vero e proprio idolo come Troy Bayliss potrebbe cambiare le carte in tavola e far "digerire" anche agli oppositori più accaniti l'arrivo del 99 in sella alla Desmosedici:

"Sarà interessante vedere Jorge sulla Ducati il prossimo anno. E' un binomio affascinante: anche se all'inizio potrebbe rivelarsi un'avventura in salita, Lorenzo è uno dei migliori piloti in circolazione e non è da escludere che possa lottare per il campionato sin dalle prime gare. La Ducati va migliorando in modo costante e Lorenzo è uno dei rider più veloci: assieme potranno dare vita a una buonissima combinazione"

bayliss-1.jpg

Interrogato sul difficile finale di stagione dello spagnolo e su eventuali preoccupazioni in merito da parte di Ducati, Troy ha tagliato corto: "Ducati non è preoccupata. Non penso che Lorenzo stia tirando i remi in barca perchè sta già pensando al 2017: uno come Jorge vuole vincere sempre... anche in situazioni difficili, dove con piccoli aggiustamenti può tornare ad essere fortissimo".

Bayliss non è ancora riuscito a parlare con il pilota Yamaha del suo futuro in Ducati, magari per dargli qualche consiglio sulle rosse bolognesi, che lui conosce più di chiunque altro: "Ho visto Jorge questo fine-settimana a Phillip Island, ma non sono riuscito a parlarci".

troy-bayliss-3jpg

A ormai 8 anni dal suo ritiro in pianta stabile dalle corse, Troy è una vera e propria istituzione del motociclismo sportivo e della casa di Borgo Panigale, e le sue parole potrebbero davvero ribaltare la considerazione che i fans Ducati hanno del pilota spagnolo: "Sono un uomo Ducati, ormai da molti anni. E' un marchio con un posto speciale nel mio cuore, e godo a ogni sua vittoria".

troy-bayliss-story-069jpg

  • shares
  • Mail