Lorenzo 3° in Giappone: “Il Mondiale non è finito”

Il maiorchino della Yamaha perde terreno in classifica da Valentino Rossi dopo il 3° posto nel GP del Giappone: “Sull’asciutto ero il più veloce”

Come già capitato in altre occasioni in questo 2015, anche nel GP del Giappone Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP) è stato colto di sorpresa dalle condizioni climatiche della domenica mancando di ripetere quella sua supremazia che aveva contraddistinto le sessioni prima della gara.

Dopo essere stato il più veloce in quasi tutte le sessioni di prove e aver firmato il nuovo record della pista con la strepitosa pole position delle qualifiche di ieri, il maiorchino ha infatti sbagliato strategia sull’asfalto bagnato (e poi asciugatosi) del Twin Ring per poi chiudere il GP al terzo posto, dietro al vincitore Dani Pedrosa (Honda Repsol) e, più gravemente, al compagno di box Valentino Rossi, che così ha potuto portare da 14 a 18 i suoi punti di vantaggio su di lui nel Mondiale MotoGP.

Movistar Yamaha MotoGP rider Jorge Lorenzo  of Spain (front C) leads the group during the MotoGP Japanese Grand Prix in Motegi, Tochigi prefecture on October 11, 2015.     AFP PHOTO / KAZUHIRO NOGI        (Photo credit should read KAZUHIRO NOGI/AFP/Getty Images)

Questo il rammaricato commento di Jorge Lorenzo sulla sua prestazione al Twin Ring di Motegi, sul quale aveva trionfato nelle ultime due edizioni del GP del Giappone:

“E’ stato un vero peccato, perché penso che sull’asciutto ero il pilota più veloce e costante. Anche sotto la pioggia sono stato molto veloce, ma purtroppo la pista si è poi asciugata ed il mio scatto a inizio gara, probabilmente, ha fatto sì che il mio pneumatico fosse un po’ peggio rispetto a quelli di Valentino e Dani. Quando la pista era quasi asciutta, la mia gomma anteriore era già distrutta e non riuscivo più a guidare come prima.

jorge-lorenzo-motegi.jpg

L’obiettivo dichiarato di Lorenzo alla vigilia del Gran Premio del Giappone era quello di ricucire il gap in classifica dal ‘Dottore‘, ma ora, con 18 punti di distacco a tre gare dalla fine, l’ipotesi di una possibile rimonta in campionato di fa ancora più ardua per lui:

“Per questa gara era importante finire davanti a Valentino, ma il campionato non è finito perché mi ricordo che nel 2013 ero ancora più lontano da Marquez in classifica, e alla fine ho perso quel campionato per soli quattro punti. Diciotto punti sono tanti, ma se vinco tutte le gare e un altro pilota riesce a finire tra me e Valentino, posso ancora vincere il campionato.”

yamaha-motegi-motogp-2015-6.jpg

Ultime notizie su Yamaha

News e anteprime delle moto Yamaha. XJ6, R6, R1, FZ8, Super Ténéré 1200 e tutti i modelli storici, collezionismo, foto spia, concept, prezzi, prestazioni, schede tecniche, prove su strada, presentazioni, commenti e anteprime.

Tutto su Yamaha →