Ducati: calo delle vendite in Italia nel 2014. Bene all'estero

Ducati ha fatto registrare un calo delle vendite in Italia -14%. Bene invece i mercati esteri ed il complessivo del 2014

Ducati 899 Panigale

Il 2014 non è stato un anno positivo per Ducati sul mercato italiano. Complice la crisi economica, ed il prezzo delle motociclette prodotte a Borgo Panigale, le vendite in Italia hanno fatto registrare un calo del -14% (4.284 in totale le motociclette immatricolate). Complessivamente in Europa Ducati ha registrato un rallentamento del -3% con 19.743 unità immatricolate. Nelle altre nazioni europee le vendite sono state abbastanza stabili, con crescita a doppia cifra per il Regno Unito (+16% con 2.742 unità).

Dove invece Ducati è cresciuta è all'estero. Negli Stati Uniti, che continua essere il primo mercato mondiale per Ducati, con 8.804 moto consegnate ai clienti della grande mela. In Nord America le immatricolazioni sono state in linea a quelle 2013, con il Messico che è cresciuto del +8%. Nonostante le difficili condizioni del mercato, le vendite sono aumentate considerevolmente anche in Sud America, in particolar modo in Brasile (+74% con 1.174 moto) grazie ad una forte espansione della rete concessionari ed all’introduzione gamma completa.

Crescita a doppia cifra anche in Asia, dove la casa bolognese ha ottenuto il miglior risultato di sempre (+11% con 5.787 moto) con una forte crescita in Thailandia (+22% con 3.057 unità) e in Cina dove ha raddoppiato i volumi (+97%). Importante incremento delle vendite anche in Australia (+13% con 2.132 moto) ed una leggera cresciuta in Giappone (+1% con 2.558 unità).

Per concludere quindi, malgrado la sofferenza europea, Ducati ha venduto in totale nel 2014 45.100 moto che equivale ad un +2% rispetto al 2013 e confermando per il quinto anno consecutivo il positivo trend di crescita. Tra i modelli si registra una crescita della famiglia Monster che, grazie all’arrivo dei nuovi modelli 1200 e 821, ha fatto registrare un +31% grazie 16.409 unità immatricolate, la 899 Panigale, che ha generato un +74% con 5.806 unità, garantendo un incremento di volumi per tutta la famiglia Superbike pari a +12%, che chiude il 2014 con 9.788 moto vendute in tutto il mondo.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: