• Gare

MotoGP Aragon 2014, Valentino Rossi 10° del venerdì: “Tanto da lavoro da fare”

Giornata difficile per le Yamaha ufficiali al Motorland Aragon. Jorge Lorenzo: “Mi sento benissimo, ma la moto deve migliorare…”

I risultati delle prove libere del venerdì sono sempre da prendere ‘con le molle‘, ma le indicazioni sono state comunque poco incoraggianti per il team Movistar Yamaha MotoGP dopo le prime due sessioni di libere per il round di Aragon. Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, reduci dalla ‘doppietta‘ di Misano Adriatico, hanno infatti chiuso il venerdì di libere lontano dalle prime posizioni, dando entrambi l’impressione di non aver ancora imboccato la strada giusta per sfruttare al massimo il potenziale della YZR-M1.

Mentre Lorenzo ha chiuso 7° a 684 millesimi dal miglior crono di Andrea Dovizioso (Ducati Team), il ‘Dottore‘ invece ha chiuso il Day-1 del Motorland Aragon giusto all’ultimo posto della Top 10, con 1 secondo abbondante di ritardo dalla Ducati GP14.2 del forlivese.

Guarda le foto delle Prove Libere della MotoGP ad Aragon 2014

Al termine delle FP2, Valentino Rossi non ha nascosto un certo disappunto per il risultato finale e per le difficoltà incontrate a trovare il giusto feeling con la moto, ma si è detto comunque ottimista in merito alle possibilità di risalire la china in tempo per le qualifiche di domani:

“Di comune accordo con Yamaha e Bridgestone abbiamo deciso di provare la gomma posteriore dura per capire se era una buona opzione, ma si è rivelata una scelta complicata. Allo stesso tempo ho fatto fatica con l’anteriore perchè soffrivo un po’ di sottosterzo, quindi abbiamo deciso di provare l’anteriore morbida che alla fine non era poi così male. Abbiamo raccolto dei dati importanti per domani perché abbiamo provato tutte le combinazioni. Ci sarà molto lavoro da fare perché abbiamo problemi di grip al posteriore e di velocità in curva. La moto è difficile da guidare e io non sono abbastanza veloce, quindi dovremo migliorare tanto per domani”.

Guarda le foto delle Prove Libere della MotoGP ad Aragon 2014

Anche se per una questione di millesimi, Jorge Lorenzo ha chiuso il venerdì di Aragon dietro ai fratelli Espargarò, con Aleix (NGM Forward Racing) davanti a Pol (Monster Yamaha Tech3), quindi dietro a una Yamaha ‘Open‘ e una ‘satellite‘, e solo questo basterebbe a spiegare la sua insoddisfazione per il risultato odierno. Anche il maiorchino comunque confida di avere un buon margine di miglioramento:

“Abbiamo usato una gomma completamente diverso rispetto al resto dei piloti. A Valentino non piaceva tanto l’anteriore dura, non so se ha provato la soft negli ultimi giri, ma per me è stato decisamente meglio con l’opzione più morbida. Domani comunque faremo qualche altro giro in più per vedere se potrà essere costante per tutta la durata della gara. Non abbiamo iniziato nel migliore dei modi, siamo molto lontani dai primi, ma la cosa che ci preoccupa è che siamo lontani dal mio miglior tempo qui dell’anno scorso anno, quindi abbiamo margine per migliorare. Mi sento benissimo fisicamente e mentalmente, ma la moto deve migliorare un po’. domani proveremo un diverso set up, non vedo l’ora di ricominciare.”

Guarda le foto delle Prove Libere della MotoGP ad Aragon 2014

I Video di Motoblog