• Gare

MotoGP, Valentino Rossi di nuovo Re a Misano: “Non mollo mai per vivere ancora giornate come questa”

Il fuoriclasse pesarese impazzito di gioia per la vittoria nel GP di San Marino. Jorge Lorenzo completa il trionfo Yamaha che spezza l’egemonia della Honda.


Era decisamente l’uomo più atteso del weekend, il vecchio fuoriclasse che tornava a cercare gloria a una manciata di chilometri dai luoghi dove ha trascorso la sua giovinezza, e Valentino Rossi non ha affatto deluso il pubblico italiano accorso come sempre numeroso ad applaudirlo, anzi: con una gara al limite della perfezione, il nove-volte-Campione-del-Mondo è andato infatti a conquistare la prima vittoria stagionale Yamaha nel Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, 13° round stagionale, mandando in visibilio la folla.

Il percorso di avvicinamento del 35enne pesarese alla corsa aveva lasciato intravedere il suo grande potenziale per il weekend: prima la conquista della prima fila per la prima volta in stagione nelle qualifiche di ieri, poi il miglior tempo nel warm-up di questa mattina, e infine la spettacolare vittoria nel GP di questo pomeriggio con una condotta di gara impeccabile. Scattato dalla terza casella dello schieramento, Rossi era già secondo alla prima staccata e in poche curve si è sbarazzato del compagno di squadra e poleman Jorge Lorenzo, ritrovandosi davanti a tutti già al termine del primo giro.

Guarda le foto della gara di Misano della MotoGP 2014

Solo Marc Marquez (Honda Repsol) è riuscito a tenere il passo iniziale di Rossi, ma dopo un primo scambio di sorpassi e controsorpassi, lo spagnolo scivolava a terra faticando moltissimo e perdendo molto tempo per riguadagnare la pista, lasciando di fatto via libera al ‘Dottore’. Per il resto della corsa, Rossi si è limitato a mantenere un vantaggio oscillante attorno ai 2 secondi e mezzo su Lorenzo, arrivando solitario sotto la bandiera a scacchi.

Il trionfo del campione italiano ha naturalmente scatenato il delirio dell’‘esercito in giallo’ assiepato sugli spalti, che si è precipitato in pista per celebrare l’ennesima grande impresa del suo idolo, tornato a far suonare l’inno italiano sul podio della MotoGP o oltre un anno dal suo unico successo dello scorso anno ad Assen.

Guarda le foto della gara di Misano della MotoGP 2014

Prima del weekend di Misano Adriatico, Valentino Rossi aveva detto di essere soddisfatto della sua stagione ma non al 100%, proprio per la mancanza di una vittoria. Oggi, dopo aver centrato l’obiettivo, ha così analizzato il suo trionfo:

“Sono sicuramente molto felice perché è molto speciale per me vincere qui a Misano, davanti a tutta questa folla, alla mia famiglia e ai miei amici. Sono molto orgoglioso. Erano passati cinque anni dalla mia ultima vittoria qui, che maturò allo stesso modo, in lotta con Jorge [Lorenzo]. Già nelle precedenti sessioni sembrava che la nostra Yamaha funzionasse molto bene, quindi avevamo un piccolo vantaggio. Ho spinto al massimo perché sapevo che potevamo lottare per la vittoria, ed ero certo che avrei dovuto lottare con Dani [Pedrosa] e Jorge e Marc [Marquez].”

“Ho cercato di spingere fin dall’inizio, e alla fine è stato fantastico conquistare la vittoria a più di un anno di distanza da quella precedente. Lavoro sempre duro e non mollo mai con la fiducia di poter ancora vivere giornate come questa. Devo dire grazie a Yamaha, a tutta la mia squadra, a tutti i miei amici e a tutti i tifosi che mi sostengono, specialmente qui a Misano.”

Guarda le foto della gara di Misano della MotoGP 2014

Al Misano World Circuit ‘Marco Simoncelli‘, Jorge Lorenzo ha completato questo pomeriggio la ‘doppietta‘ del team Movistar Yamaha MotoGP – che ha così ‘spezzato‘ l’incantesimo che aveva visto i rivali di Honda Repsol conquistare tutte le vittorie – ma lo spagnolo non è sembrato troppo soddisfatto del risultato. Dopo la sua prima pole stagionale di ieri, Lorenzo si aspettava forse qualcosa di più da questo weekend, ma – complice forse una scelta di gomme errata – non è mai stato nelle condizioni di abbozzare un attacco al compagno di squadra. Queste le sue considerazioni di fine giornata:

“E ‘stata una gara difficile per me perché alla fine abbiamo deciso di rischiare con la gomma dura. Sono felice per aver conquistato un altro podio, ma un po’ deluso perché pensavamo che avremmo potuto lottare per la vittoria. Già dall’inizio, nonostante una buona partenza, ho sentito subito che la gomma anteriore non mi dava la fiducia necessaria per piegare in percorrenza e anche in frenata. Anche a Brno avevamo rischiato cambiando il pneumatico e il risultato era stato buono, ma qui abbiamo faticato molto di più. Per me è stato impossibile lottare per la vittoria.”

“Anche se ho cercato di spingere al massimo quando ho visto che Marc è caduto, sapevo che Valentino aveva un ritmo migliore oggi. Valentino ha fatto un weekend perfetto ‘in casa sua’ casa e ha meritato la vittoria: è incredibile, all’età di 35 anni! Sono anche felice per la squadra, perché è passato molto tempo dalla nostra ultima doppietta. Tutti i ragazzi della Yamaha stanno lavorando molto bene e la moto è sempre più competitiva, gara dopo gara. Mi piacerebbe molto vincere, ma dobbiamo aspettare.”

Guarda le foto della gara di Misano della MotoGP 2014

    Leggi anche: i commenti di Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow (Ducati Team)

    Leggi anche: i commenti di Dani Pedrosa e Marc Marquez (Honda Repsol)

Guarda le foto della gara di Misano della MotoGP 2014


I Video di Motoblog