SBK, Albesiano: "In Aprilia non ci piacciono gli ordini di squadra"

Il 'numero uno' di Aprilia Racing traccia un primo bilancio della stagione SBK 2014 per il team di Noale: “Guintoli sta facendo un'ottima stagione, per Melandri qualche problema di adattamento iniziale.."

SBK 2014  - Aprilia Racing

Dopo aver ereditato le redini delle attività sportive di Aprilia Racing nell'ultimo inverno, per Romano Albesiano è tempo di tirare il primo bilancio sulla stagione 2014 del Mondiale Superbike che, dopo nove rounds vede il francese Sylvain Guintoli secondo in campionato a 44 lunghezze da Sykes, Marco Melandri quinto a 64 punti dal compagno di squadra e Aprilia seconda nel Mondiale Costruttori a quota 318 punti e la capolista Kawasaki a 342.

Guarda le foto del Aprilia Racing - SBK 2014

Valutando questi primi mesi di lavoro nella sua nuova posizione, Albesiano ha confermato al sito ufficiale del Mondiale Superbike di ritenersi piuttosto soddisfatto dei risultati ottenuti, dichiarandosi contento anche del rendimento dei suoi due piloti:


“Sylvain sta facendo un’ottima stagione, è migliorato rispetto allo scorso anno e ha già vinto due gare. Sta lottando per il titolo e sta facendo quello che ci aspettavamo da lui. Marco ha avuto qualche problema di adattamento all’inizio, ma abbiamo lavorato duramente insieme e abbiamo trovato delle soluzioni con cui ora riesce ad esprimersi al meglio”.

Guarda le foto del Aprilia Racing - SBK 2014

Se gli organizzatori del Mondiale non troveranno in tempi brevi unround in sostituzione al recentemente cancellato GP del Sud Africa, le possibilità di conquistare un titolo si assottiglieranno notevolmente per il forte team veneto, e questo non può che aumentare il rammarico per la discussa 'doppia caduta' della Gara-2 di Portimao (clicca qui per la sequenza fotografica completa), quando Guintoli abbatté Melandri privando il team di una 'doppietta' pressochè sicura. Albesiano è così tornato sull'episodio:

“È stato un grosso errore. Capita, soprattutto quando hai due piloti fortissimi e non ci sono ordini di squadra. È successo prima a Kawasaki, poi a noi. Ovviamente non siamo soddisfatti, ma sono cose che dobbiamo accettare perché posso succedere. I piloti ne hanno parlato tra loro pacificamente ed è tutto alle spalle”.

Guarda le foto del Aprilia Racing - SBK 2014

Dopo quel clamoroso autogol, in molti si sono interrogati sull'opportunità di impartire ordini di scuderia interni per evitare il ripetersi di simili gaffes in futuro, ma Albisiano - pur ammettendo qualche tentennamento - ha poi bocciato questa opzione:

“Abbiamo pensato a lungo se fornire al team ordini di squadra o meno, ma crediamo che non sia il caso ne il momento. Sono convinto che queste decisioni vanno un po’ contro lo spirito sportivo, e non ci piacciono granché”.

Guarda le foto del Aprilia Racing - SBK 2014

  • shares
  • Mail