I motociclisti sono più puliti degli automobilisti

Una ricerca sottolinea come i centauri, in Italia, gettino per strada molta meno immondizia rispetto a chi viaggia in auto. Ma perché?

sigaretta in auto

Una ricerca commissionata da una compagnia assicurativa ha dichiarato i motociclisti italiani più “ecologisti” degli automobilisti. Secondo i dati raccolti, infatti, chi viaggia su due ruote getta per strada molto meno rifiuti rispetto a chi viaggia su quattro ruote.

Il 30% degli automobilisti intervistati, infatti, ha ammesso di aprire il finestrino per gettare fuori dall'auto i rifiuti prodotti. In special modo si parla dei mozziconi di sigaretta, fazzoletti, cartacce, ma anche avanzi di cibo e addirittura lattine vuote. Una percentuale molto più alta di quella dei centauri, molto più attenti all'ambiente e alla sicurezza.

Gettare rifiuti, infatti, non solo sporca, ma è anche pericoloso. Direttamente, perché gettare rifiuti mentre si guida distrae e, secondariamente, perché i rifiuti possono essere pericolosi per chi ci segue. Ma come mai gli automobilisti sono più sporchi dei motociclisti? Solo una maggiore sensibilità?

Sicuramente l'attenzione all'ambiente e ai prossimi è uno dei motivi del differente comportamento tra automobilisti e motociclisti, così come il fatto che chi viaggia su due ruote sa – più di chi viaggia in auto – come i rifiuti sull'asfalto siano pericolosi. Ma per essere onesti al 100%, va anche detto che è altrettanto vero che fumare, mangiare o bere mentre si viaggia è più facile mentre si è comodamente seduti al volante piuttosto che sul sellino. Fermarsi per fumare, bere o mangiare – buttando poi via i rifiuti negli appositi cassonetti – è dunque un gesto naturale per chi viaggia in moto.

Insomma, da un lato probabilmente c'è una maggiore attenzione ecologista da parte dei motociclisti, ma – sicuramente – a determinare i dati della ricerca c'è anche l'ambiente in cui si “vive”, cioè le differenze sostanziali tra il viaggiare in un largo abitacolo, senza casco e con spazio piuttosto che su un sellino, col volto coperto, il vento in faccia e poco spazio attorno.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: