Scoop: Harley-Davidson Road Glide 2015

Sembrerebbe trattarsi del rinnovato modello Harley-Davidson Road Glide, quello fotografato negli Stati Uniti da KGP Spy Photography per Motorcycle USA. Alcuni dettagli confermerebbero infatti gli aggiornamenti in eredità dal Project Rushmore.

Avvistato negli Stati Uniti, sembrerebbe il nuovo modello Touring di casa Harley-Davidson

il modello Road Glide di Harley-Davidson, caratterizzato dalla carenatura fissata al telaio soprannominata Shark Nose, nelle sue differenti versioni (FLTR Standard, FLTRU Ultra, e FLTRX Custom) è uscito dal listino della Casa di Milwaukee un anno fa, in contemporanea con il lancio dei modelli Touring Project Rushmore. Nato nel 1998 e offerto per la prima volta con i Model Year 99 dotati del propulsore Twin Cam, in Italia è stato venduto solo nell’anno del debutto e poi dal 2009 nelle varie versioni CVO con motore 1800 Screamin’ Eagle.

Il debutto della prima versione CVO risale al 2000, con la FLTRSE CVO Road Glide, seguita l’anno successivo dalla FLTRSE2, cui seguirono appunto nel 2009 il FLTRSE3 CVO, nel 2011 la prima FLTRUSE CVO Road Glide Ultra, mentre nei listini 2012 e 2013 comparvero rispettivamente la FLTRXSE e FLTRXSE2 CVO Road Glide Custom. Tutti questi modelli furono venduti in tiratura limitata e in Italia ne arrivarono pochissimi pezzi. Sono comunque molti gli estimatori di questo modello anche nel nostro paese.

Le sue origini risalgono però a molto prima dell’inizio del nuovo millennio. Suo antenato fu infatti la FLT Tour Glide del 1979, realizzata sulla base della FLH utilizzando la caratteristica carenatura fissa denominata Liberator, creata dal designer Craig Vetter nel 1973 e utilizzata dal 1975 come optional per la FLH.

Tornando ai giorni nostri sembra proprio che la Casa di Milwaukee abbia deciso di riproporre questo modello Touring che porta in eredità gli aggiornamenti del Project Rushmore. Questo almeno quel che sembra dalle foto scattate da KGP Spy Photography (che ha fotografato anche un inedito Trike “Freewheeler” di cui presto parleremo) e acquistate dal magazine americano Motorcycle USA.

    LEGGI ANCHE > Harley-Davidson 2014: tutti i modelli e le immagini

Evidenti sembrerebbero gli aggiornamenti proprio alla carenatura Shark Nose, elemento distintivo di questo modello, mantenendo però, come da tradizione Harley, un legame col passato senza stravolgere le forme. Tra la carena e il parabrezza si intravede quella che sugli altri modelli Touring 2014 è denominata SplitStream e serve a ridurre le turbolenze.

Altra modifica sembrerebbero le due prese d’aria ai lati dei fari, che potrebbero servire per il raffreddamento o più probabilmente per l’aerodinamica. A proposito dei fari, questi dovrebbero essere quasi sicuramente di tipo LED Daymaker, come sul CVO Road Glide Custom del 2013 e sui modelli Touring 2014.

Il motore dovrebbe essere l’High Output Twin Cam 103 con frizione idraulica, quindi senza raffreddamento a liquido, come sullo Street Glide. Introdotto nel 2014, è capace di erogare il 5,7% in più di potenza rispetto ai modelli 2013 e una coppia di 138 Nm a 3.500 giri sui modelli europei e 143 Nm a 3.250 giri sui modelli USA “49-State”.

    LEGGI ANCHE > Harley-Davidson Street Glide: il test di motoblog

Altri aspetti tecnici ed estetici confermerebbero si tratti proprio di un Road Glide 2015: il nuovo design dei dischi freno, il cui impianto è dotato di sistema di frenata combinata Reflex Linked e le borse laterali con apertura one-touch. L’assenza del Tour-Pak e il parabrezza basso invece lascerebbero desumere che si tratti di un modello Standard e non della verione Ultra, che probabilmente arriverà dopo, con ogni probabilità col motore Twin-Cooled High Output Twin Cam 103 con raffreddamento a liquido parziale sulle teste.

    LEGGI ANCHE > Harley-Davidson Electra Glide Ultra Limited: il test di motoblog

Non resta che aspettare ancora poco più di un mese, quando in occasione dell’annuale Dealer Meeting, previsto dal 25 al 28 agosto, verranno svelati i Model Year 2015.

Foto KGP Photography

  • shares
  • Mail