Marquez supera Hailwood e Surtees. Ora punta Ago

L’ottava vittoria consecutiva di Assen permette al Campione del Mondo aggiungere nuovi record alla sua già incredibile carriera. Superati 'mostri sacri' come John Sur­tees e Mike Hail­wood.

MotoGP Assen 2014 - Gallery Gara

Il prossimo round della MotoGP al Sachsenring (11-13 Luglio), nono appuntamento del calendario 2014, chiuderà la prima metà di un'edizione del Motomondiale che, duole ammetterlo, sembra ormai già decisa. L'incontrastata egemonia del Campione del Mondo Marc Marquez (Honda Repsol) sta assumendo contorni quasi imbarazzanti per tutta la concorrenza, fino oggi semplicemente incapace di smuovere il fenomeno spagnolo dal primo gradino del podio. Su qualunque pista, in ogni condizione, Marquez ha sempre ed inesorabilmente dettato legge, con il suo primato che è sembrato vacillare per qualche curva solo al Mugello, quando il suo duello con Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP) si è risolto solo sotto la bandiera a scacchi.

Losail, Austin, Rio Hondo, Jerez, Le Mans, Mugello, Montmelò e Assen: otto piste diverse, stessa musica. Il risultato di questa supremazia è rispecchiato dalla classifica, con Marquez a punteggio pieno a quota 200 punti con 72 lunghezze di vantaggio sui più immediati inseguitori, la coppia formata dal compagno di colori Dani Pedrosa e da Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP). Il successo di ieri nel Gran Premio d'Olanda è il 13° per Marquez in MotoGP su 26 gare disputate, 40° complessivo in carriera.

MOTOGP ASSEN 2014 - GALERY GARA

L'avanzata di Marquez verso il suo secondo titolo mondiale della MotoGP procede quindi nel migliore dei modi, e vista la 'latitanza' della concorrenza - in primis di un Jorge Lorenzo a tratti semplicemente irriconoscibile - per trovare degli avversari al 21enne di Cervera bisogna andare a scavare nella statistica, andando a scomodare i grandissimi del passato.

Dopo aver inanellato ieri l'ottavo successo consecutivo nel Dutch TT, in termini di vit­to­rie ini­zia­li con­se­cu­ti­ve, Mar­quez ha infatti superato due 'mostri sacri' della velocità su due ruote come i britannici Mike Hailwood e John Surtees, che in carriera si erano fermati a sette (rispettivamente nel 1965 e nel 1959) e ora ha messo nel mirino Sua Maestà Giacomo Agostini, che raggiunse quota 10 in tre occasioni consecutive (dal 1968 al 1970).

MOTOGP ASSEN 2014 - GALERY GARA

Per quanto riguarda invece le vittorie con­se­cu­ti­ve, anche non da inizio stagione, Marc Marquez ha stabilito ieri il nuovo record per quanto riguarda l'era delle Mo­toGP, abbattendo il precedente record di sette vittorie di fila messe a segno da Va­len­ti­no Rossi nel 2002, quando il pluri-iridato pesarese era ancora in forza alla Honda. Con­si­de­ran­do anche l'epopea delle 500 cc due tempi, il primato di vit­to­rie con­se­cu­ti­ve è attualmente fissato a quota 10 ed è detenuto, come detto, dal leggendario 'Ago' e dall'ennesimo 'mostro' del motociclismo, Mick Doo­han, che completò la sua 'serie' nel 1997.

Nel paddock della MotoGP, tutti ormai si chiedono chi o cosa riuscirà a fermare lo straripante Marc Marquez di questo 2014. Assen sembrava la pista ideale per le Yamaha per tendere un agguato al campione spagnolo, ma anche in Olanda la Honda numero 93 ha tagliato il traguardo per prima e quasi indisturbata, e ora il calendario propone il GP di Germania tra due settimane prima della 'pausa estiva', con rientro ad Indianapolis il 10 Agosto. Ovvero due piste dove l'anno scorso vinse Marc Marquez. Avversari cercansi..

MOTOGP ASSEN 2014 - GALERY GARA

  • shares
  • Mail