MotoGP 2015: Aleix Espargarò spera nella Suzuki

Il veloce pilota spagnolo si dice soddisfatto di aver scelto la FTR-Yamaha del team NGM Forward Racing a inizio stagione, ma valuta le opzioni per il futuro.

MotoGp of Spain - Previews

Dopo un inizio di stagione scoppiettante, nel quale si era messo costantemente in evidenza sia nei test invernali che nel primo round stagionale di Losail, Aleix Espargarò (NGM Forward Racing) non è riuscito a dare un seguito concreto in pista alle belle prestazioni di inizio 2014. Anche se il veloce pilota spagnolo si è aggiudicato con buona costanza il titolo di miglior pilota 'Open' del weekend, il maggiore dei fratelli Espargarò non è mai riuscito ad avvicinarsi sul serio al podio e al momento è settimo in classifica piloti a quota 44 punti, a 5 lunghezze dal fratellino Pol, Campione del Mondo uscente della Moto2 e rookie del team Monster Yamaha Tech3.

Alla luce delle strabilianti e inattese prestazioni della FTR-Yamaha di inizio anno, in molti avrebbero predetto una prima parte di stagione più vivace da parte di Aleix Espargarò, ma in una recente intervista il 23enne di Granollers ha dichiarato di essere completamente soddisfatto della scelta operata nell'ultimo mercato piloti, quando decise di abbandonare il team Aspar a la ART (accollandosi anche un certo sacrificio economico) per accasarsi nel team diretto a Giovanni Cuzari:

"Andare in Forward è stata la decisione piú giusta, perché era quello che volevo, quello che mi sentivo di fare. Non voglio prendermi affatto tutti i meriti perché, al momento di decidere, nessuno sapeva come sarebbero poi andate le Honda RCV1000R (che poi avrebbe preso lo stesso team Aspar) e la Forward-Yamaha, quindi sono stato fortunato. Ma era quello che mi sentivo di fare: dovevo farlo, e il tempo mi ha dato ragione".

MOTOGP MUGELLO 2014 - GALLERY GARA

I rapporti con Jorge 'Aspar' Martinez sono rimasti comunque buoni, ma al momento il futuro di Aleix Espargarò rimane incerto. Le sue convincenti prestazioni di inizio anno (oltre a suo precedente dominio tra le CRT) lo hanno certo messo in grande evidenza, e sono molte le squadre sulle due tracce. Come molti suoi colleghi, anche lui osserva con attenzione l'evolversi della situazione in Suzuki, che nel 2015 tornerà in MotoGP con una sua squadra ufficiale ma la cui line-up piloti è ancora tutta da definire:

"Ci saranno piú possibilitá con l'arrivo di Suzuki: piú costruttori ci saranno in griglia, meglio sará per tutti. Noi peró dobbiamo essere piú veloci degli altri adesso, perchè quando arriverá Suzuki vorranno mettere sotto contratto i piloti migliori, che sceglieranno in base al piazzamento in classifica. Ecco perchè il mio obiettivo è quello di finire tra i primi sei del campionato, così potrò avere le mie opzioni."

MOTOGP MUGELLO 2014 - GALLERY GARA

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail