Dani Pedrosa: "Grossi progressi nel test di Sepang"

Il pilota ufficiale Honda Repsol condivide le sue considerazioni dopo il primo test della MotoGP a Sepang, chiusi al 6° posto assoluto.

MotoGP 2014 Test Sepang - Day 3

Dani Pedrosa non ha particolarmente brillato nel primo test della MotoGP a Sepang. L'esperto pilota spagnolo del team Honda Repsol ha fatto registrare un acuto nel secondo giorno, facendo segnare un 2:00.336 che gli assicurava il secondo posto dietro al compagno di colori Marc Marquez, ma nella giornata successiva riusciva a limare solo un decimo al suo crono, chiudendo la tre giorni malese al sesto posto assoluto, alle spalle del Campione del Mondo, delle Yamaha M1 ufficiali di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, della FTR-Yamaha 'Open' della sorpresa Aleix Espargarò e della RC213V Factory 'clienti' di Stefan Bradl.

Forse un po' troppi per chi può disporre della Honda RC213V 2014 ufficiale, e anche se i test sono test e vanno considerati come tali, non si può non notare la differenza con il primo test a Sepang dello scorso anno, quando Pedrosa chiuse invece al primo posto in tutte e tre le giornate. In una recente intervista ufficiale, Pedrosa ha parlato del lavoro fatto a Sepang tirando un po' le somme sulla sua attuale situazione in vista della stagione 2014. Ve ne proponiamo i brani più significativi:

Come è stato il tuo inverno?

"Buono. Ho avuto tempo per rilassarmi, ho potuto riposare e anche divertirmi un po'. Quest'inverno fatto windsurf, che è uno dei miei hobby preferiti. Mi sono rilassato per un po' in uno scenario diverso, e poi ho iniziato a lavorare sulla mia forma fisica."

In che condizioni sei dopo due mesi di pausa e tre intensi giorni di test?

"Bhe', è andata bene. Logicamente sono stanco, perché ho fatto molti giri e faceva molto caldo, ma nel complesso sono molto soddisfatto della mia forma fisica. E adesso che cominciamo a passare più tempo sulla moto, le cose andranno sempre meglio."

Sei stato in grado di migliorare l'aderenza in uscita curva, di cui non eri soddisfatto l'anno scorso?

"Sì, l'anno scorso mi mancava grip al posteriore e ho sofferto molto a causa di questo problema. Ho migliorato in altre aree per cercare di compensare. Abbiamo sempre fatto molta fatica a trovare trazione in uscita di curva, e tutto ciò che può migliorare questa situazione è il benvenuto. E' un qualcosa su cui abbiamo lavorato anche in questo test e abbiamo fatto progressi."

Come puoi migliorare la tua guida? Cosa hai imparato nel 2013?

"Le gare del 2013 sono state molto più intense. C'era sempre molta intensità in MotoGP con Casey [Stoner] e Jorge [Lorenzo], ma nel 2013 è capitato spesso di ritrovarci tutti molto ravvicinati fino all'ultimo giro. Ci sono state molte più gare con due o tre piloti che arrivavano insieme al traguardo. In queste situazioni è importante rimanere concentrati e precisi, nonostante la stanchezza o il fatto che la moto non sia al 100%."

Quali sono le tue considerazioni dopo la prima tre giorni di test?

"Siamo riusciti a fare dei grossi progressi. Nei primi due giorni non avevo un grande feeling, ma poi siamo migliorati. Come ho detto, abbiamo leggermente aumentato l'aderenza del posteriore, ma in generale abbiamo fatto dei buoni passi avanti, soprattutto per quanto riguarda il mio feeling con la moto".

Sei soddisfatto del rendimento delle nuove gomme?

"Dobbiamo vedere come risponderanno su altri circuiti, ma la verità è che adesso sia le 'soft' che le 'hard' potranno essere utilizzato mentre la scorsa stagione si poteva usare solo la mescola morbida. La precedente gomma dura non aveva grip, quindi, in questo senso, le cose sono sicuramente migliorate".

La simulazione di gara sarà la vostra priorità principale nel prossimo test?

"No, non sarà la priorità . Chiaramente sarà una delle cose importanti, ma non la più importante. [Nella terza giornata del test di Sepang] abbiamo fatto molti giri con pneumatici usati ˗ 60 giri con soli due treni ˗ quindi abbiamo già fatto esperienza con le gomme usurate. Al prossimo test voglio preparare la moto meglio che posso prima di andare a Phillip Island [per il test delle gomme Bridgestone del 3-5 Marzo organizzato per evitare il ripetersi la debacle del GP d'Australia 2013]."

Cosa cambierai quando tornerai a Sepang ?

"In questo momento non ci sono molte cose da cambiare. Abbiamo un buon feeling, quindi dobbiamo continuare a lavorare e vedere se possiamo finire meglio il secondo test per poi andare contenti a Phillip Island."

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail