MotoGP, mercato piloti 2014: le line up provvisorie dei team

La stagione è ormai agli sgoccioli e si stanno definendo le line up per il prossimo anno. Arrivano nuovi innesti dalle classi minori e non pochi ora rischiano di rimanere senza una moto...

MotoGP Motegi 2013 - Gara

Dopo avervi presentato una panoramica del mercato piloti per la prossima stagione, vediamo nel dettaglio quali saranno i riders per ogni team MotoGP, in una griglia già pubblicata dai coleghi di InfoMotoGP. Se Repsol Honda e Yamaha Factory Racing confermano le attuali line-up, in quasi tutte le altre squadre ci sono stati (e si attendono) importanti cambiamenti, non solo a livello piloti, ma anche sul fronte moto:

Team Yamaha - Moto Yamaha M1 Ufficiale
Jorge Lorenzo
Valentino Rossi

Team Repsol Honda - Moto Honda RCV213V Ufficiale
Marc Marquez
Dani Pedrosa

Team Tech3 - Moto Yamaha M1 Factory
Bradley Smith
Pol Espargarò

Team Honda Gresini
Alvaro Bautista - Moto Honda RCV213V Factory
Scott Redding - Moto Honda RCV1000R (Open)

Team Ducati - Moto Ducati Desmosedici Ufficiale
Andrea Dovizioso
Cal Crutchlow

Team LCR Honda - Moto Honda RCV213V Factory
Stefan Bradl

Team Ducati Pramac
Andrea Iannone - Moto Ducati Desmosedici Factory
Yonny Hernandez - Moto Ducati Desmosedici open
(Non è da escludere che Yonny Hernandez, attuale sostituto di Ben Spies, non venga rimpiazzato con Eugene Laverty o con Danilo Petrucci)

Team Honda Aspar - Moto Honda RCV1000R
Nicky Hayden
Hiroshi Aoyama

Team NGM Forward - Moto FTR Yamaha
Claudio Corti
Colin Edwards
(Al momento ci sono insistenti voci che vorrebbero Aleix Espargarò a sostituire Corti, che ha un contratto anche per il 2014, ma come scritto ieri, il team non si è ancora pronunciato)

Team Iodaracing Project
Danilo Petrucci
Da stabilire
(Il team Ioda potrebbe scegliere moto Ducati, ma non si esclude la strada Aprilia.)

Team PBM - Moto PBM Aprilia (open)
Michael Laverty
Da stabilire

Team Avintia - Moto Avintia Kawasaki (open)
Hector Barberà
Leandro Mercado

MotoGP, mercato piloti 2014: Corti e Scassa rischiano di rimanere a piedi, Petrucci tra Ioda e Pramac


MotoGP Motegi 2013 - Gara

Siamo alle battute finali della MotoGP 2013 e mentre l'attesa per l'ultima gara della stagione si fa spasmodica, è già tempo di guardare al prossimo anno. Negli ultimi mesi vi abbiamo costantemente aggiornato sui movimenti di mercato e oggi, anche se molte situazioni si sono definitivamente risolte, non pochi tasselli rimangono da sistemare. Le line up dei team ufficiali sono definite da tempo, con Marquez e Pedrosa in HRC, Rossi e Lorenzo in Yamaha, Dovizioso e Crutchlow in Ducati. Il britannico verrà sostituito nel team Tech 3 dallo spagnolo Pol Espargarò, neo Campione del Mondo in Moto2, mentre il fratello Aleix potrebbe passare dal team Aspar a NGM Forward, ad affiancare Colin Edwards, mettendo a rischio il posto di Claudio Corti.

Sembra passato un attimo da quando chiacchieravamo con "Shorts" alla presentazione ufficiale del team, invece sono già trascorsi otto mesi e nonostante la sua stagione non sia stata per nulla negativa, "Claudione" potrebbe rescindere anticipatamente il contratto che lo lega alla squadra. Giusto pochi minuti fa abbiamo parlato con Corrado Misenti, manager del pilota comasco, che ha tenuto a precisare l'attuale situazione:

"Al momento non abbiamo fatto alcun accordo per l’uscita dal team, abbiamo un contratto anche per il 2014: se e quando il team ci comunicherà, cosa che non ha ancora fatto, che potrebbe non trovare una soluzione in MotoGP compatibile con il contratto, solo allora si potrebbe aprire un’ipotesi di discussione. Sono convinto che rispettino il contratto visti gli ottimi rapporti tra noi e il team. Nessuno si aspettava di più dal Claudio, non c’è discussione sui risultati, il primo anno doveva essere propedeutico per il secondo."

Il problema è, dove? I piloti al momento a spasso non mancano e per un Ben Spies che (purtroppo) si ritira, altri cinque bussano alla porta della classe regina.

Arriva Scott Redding, ex favorito al titolo Moto2 di quest'anno, che affiancherà Alvaro Bautista nel team Honda Gresini, a sostituire Staring, mentre ancora non sappiamo chi prenderà il posto del già citato Spies nel team Pramac. Andrea Iannone è riconfermato e ora l'altra Desmosedici è affidata alla cure di Yonny Hernandez anche se pare che il colombiano non avrà una lunga carriera in Pramac.

Rimane, invece, attualmente a piedi Luca Scassa, che sta sostituendo l'infortunato Karel Abraham nel team Cardion AB Motoracing. Ignota al momento la situazione di Danilo Petrucci, con il team Came Iodaraign che sta valutando diverse possibilità a livello di moto e il pilota ternano che vorrebbe rimanere in squadra, anche se non è da escludere che sia proprio il Petrux a sostituire Spies, dopo che le trattative con il vicecampione WSBK Eugene Laverty non sono andate (pare per motivi economici), a buon fine.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: