Live MotoGP Sepang 2013: Marquez strappa la pole a Rossi, delusione per Lorenzo

Marquez conquista la pole con un tempo da record, Rossi 2° dopo un gran giro veloce davanti a Crutchlow che chiude la prima file. Delusione per Lorenzo e Pedrosa.

MotoGP 2013 - Sepang - Prove Libere

Sono terminate da pochi secondi a Sepang le Q2, seconda sessione di qualifiche del Gran Premio di Malesia e su un tracciato molto insidioso non sono mancate le emozioni: dopo la pioggia caduta al termine delle Q1, tutti i piloti sono stati costretti a scendere in pista con cautela e Jorge Lorenzo ha anche rischiato di cadere (dopo che Bradl si era fratturato la caviglia nelle FP4). Negli ultimi 5 minuti a disposizione si è scatenata una bagarre incredibile, con Crutchlow, Rossi, Marquez e Lorenzo protagonisti di una battaglia a colpi di crono veramente emozionante. Alla fine l'ha spuntata Marc Marquez che ha fatto segnare un sensazionale 2:00.011 (nuovo record della pista), strappando la pole a un grandissimo Valentino Rossi, staccato di 3 decimi ma di gran lunga migliorato rispetto alla giornata di ieri. Il pesarese non partiva dalla seconda piazzola della griglia dal 2010.

Terzo Cal Crutchlow, tornato nei posti che contano, nonostante abbia dichiarato che la "pista fosse una merd@". Delusione per Jorge Lorenzo, che partirà dalla seconda fila: il majorquino paga un distacco di mezzo secondo da Marquez ed è tornato nei box visibilmente scuro in volto. Male anche il doloante Pedrosa che paga ancora i postumi della caduta di Aragon, davanti a Bautista che chiude la prima fila. Andrea Dovizioso e la sua Ducati non perdono la prenotazione al posto numero 8 e il forlivese chiude le qualifiche con un distacco di 1.624 secondi da Marquez. Chiudono lo schieramento gli altri ducatisti Iannone e Hayden, davanti all'infortuna Bradl che si è fratturato nelle FP4 il malleolo della caviglia destra e che domani non potrà scendere in pista.

MotoGP Sepang 2013 - Q2


1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 327.5 2'00.011
2 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 323.2 2'00.336 0.325 / 0.325
3 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 320.9 2'00.359 0.348 / 0.023
4 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 322.2 2'00.578 0.567 / 0.219
5 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 324.2 2'00.692 0.681 / 0.114
6 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 323.7 2'00.974 0.963 / 0.282
7 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 319.2 2'01.306 1.295 / 0.332
8 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 318.9 2'01.635 1.624 / 0.329
9 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 273.1 2'02.151 2.140 / 0.516
10 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 317.6 2'02.536 2.525 / 0.385
11 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 319.3 2'02.900 2.889 / 0.364
6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda

Ore 8.48: ottimo tempo di Lorenzo che chiude con 2:00.792 e andando momentaneamente al primo posto, ma Crutchlow e Rossi non mollano, inscenando un'incredibile lotta a colpi di crono. Rossi al momento 3° a 3 decimi da Lorenzo.

Ore 8.45: si entra nella fase calda delle qualifiche, gli ultimi 5 minuti, dove si gioca il tutto per tutto. Crutchlow al momento è il più veloce, con Pedrosa e Rossi dietro di lui, ma Lorenzo sta iniziando a spingere al massimo per conquistare la pole.

Ore 8.42: 3 piloti racchiusi in 59 millesimi! Crutchlow è ora primo, ma Pedrosa e Rossi sono a un soffio da lui seguiti da Marquez. Lorenzo rientra in pista dopo aver cambiato le gomme.

Ore 8.40: al termine del primo giro utile, Bautista si porta in testa, mentre Lorenzo torna ai box dopo aver rischiato una caduta in un tratto di pista umida. Rossi nel frattempo si porta in testa con un 2'03.499, ma sono tempi poco indicativi e i piloti stanno aspettando che si asciughi la pista, nonostante manchino solo 10 minuti al termine.

Ore 8.35: partono in perfetto orario le Q2, dove in 15 minuti si stabilirà l'ordine di partenza del GP di Malesia. Rossi scende in pista per primo.

Ore 8.30: arrivano aggiornamenti sulle condizioni di Bradl, il tedesco del team LCR Honda caduto nelle FP4. La moto scivolando ha staccato una grossa zolla di terra nella via di fuga e il pilota ha avuto la sfortuna di impattare col piede nella buca, fratturandosi il malleolo della caviglia destra. Nel frattempo ha già smesso di piovere, ma ci sono alcune zone della pista che rimarranno bagnate durante i 15 minuti di Q2.

Ore 8.25: inizia a piovere proprio al termine delle Q1 e Andrea Iannone si riscatta parzialmente della non brillante prestazione della mattinata, staccando un 2'02.326 assieme a Espargarò e accedendo alle Q2, seconda e ultima sessione di qualifica del GP di Malesia. Beffato Colin Edwards (NGM Forward Racing). Niente da fare per Yonni Hernandez, sostituto di Ben Spies, a +1.325 dal compagno di team.

MotoGP Sepang 2013 - Q1


1 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 319.5 2'02.326
2 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 306.2 2'02.632 0.306 / 0.306
3 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 307.4 2'02.858 0.532 / 0.226
4 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 303.9 2'03.175 0.849 / 0.317
5 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 307.6 2'03.212 0.886 / 0.037
6 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 311.7 2'03.418 1.092 / 0.206
7 68 Yonny HERNANDEZ COL Ignite Pramac Racing Ducati 316.9 2'03.651 1.325 / 0.233
8 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 303.2 2'03.805 1.479 / 0.154
9 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport ART 305.6 2'04.198 1.872 / 0.393
10 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 299.4 2'04.310 1.984 / 0.112
11 23 Luca SCASSA ITA Cardion AB Motoracing ART 301.6 2'05.199 2.873 / 0.889
12 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 296.2 2'06.038 3.712 / 0.839
13 52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 297.8 2'06.203 3.877 / 0.165
14 50 Damian CUDLIN AUS Paul Bird Motorsport PBM 303.7 2'06.273 3.947 / 0.070

Ore 8.20: Iannone torna in pista con le gomme nuove e fa segnare un buon 2'02.782 che gli consente di scavalcare Edwards e di mettersi alle spalle di Espargarò. Lo spagnolo e il pilota Ducati in questo momento accederebbero alle Q2, quando mancano 3 minuti al termine.

Ore 8.17: Espargarò il più veloce in pista con 2:02.632, mentre alle sue spalle infuria una lotta intestita tra i compagni di team Edwards e Claudio Corti. Male al momento Iannone, solo settimo e al momento fuori dalle Q2.

Ore 8.13: sono scattate le Q1, dove 13 piloti stanno lottando per i due posti che gli consentiranno di accedere con i migliori dieci alle Q2.

Ore 8.00: la spunta Marquez nelle FP4 (che ricordiamo sono ininfluenti per le qualifiche) con un buon 2'00.803, seguito da Lorenzo con un decimo di distacco. Terzo tempo per Crutchlow, a 3 decimi, poi Pedrosa e Valentino Rossi, leggermente più appannato rispetto all'ottima prestazione delle FP3. Brutta caduta per Stefan Bradl che dopo una scivolata ha "piantato" il piede per terra, infortunandosi la caviglia destra. Si attendono notizie sulle condizioni del pilota.

MotoGP Sepang 2013 - FP4


1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 325.0 2'00.803
2 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 322.9 2'00.933 0.130 / 0.130
3 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 320.4 2'01.110 0.307 / 0.177
4 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 323.4 2'01.171 0.368 / 0.061
5 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 321.0 2'01.215 0.412 / 0.044
6 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 323.5 2'01.882 1.079 / 0.667
7 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 319.5 2'02.065 1.262 / 0.183
8 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 325.9 2'02.107 1.304 / 0.042
9 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 319.6 2'02.151 1.348 / 0.044
10 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 318.4 2'02.348 1.545 / 0.197
11 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 321.2 2'03.015 2.212 / 0.667
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 308.2 2'03.204 2.401 / 0.189
13 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 309.0 2'03.440 2.637 / 0.236
14 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 309.8 2'03.526 2.723 / 0.086
15 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 307.0 2'03.731 2.928 / 0.205
16 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 306.0 2'03.761 2.958 / 0.030
17 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 306.9 2'03.833 3.030 / 0.072
18 68 Yonny HERNANDEZ COL Ignite Pramac Racing Ducati 319.8 2'04.062 3.259 / 0.229
19 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport ART 307.6 2'04.495 3.692 / 0.433
20 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 303.9 2'05.242 4.439 / 0.747
21 23 Luca SCASSA ITA Cardion AB Motoracing ART 303.1 2'05.489 4.686 / 0.247
22 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 298.2 2'06.258 5.455 / 0.769
23 50 Damian CUDLIN AUS Paul Bird Motorsport PBM 306.4 2'06.580 5.777 / 0.322
24 52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project

Ore 7.58: gran bel giro di Valentino Rossi che nei primi 3 settori pagava solo 9 centesimi da Marquez, mentre è arrivato al traguardo con +0.412 rispetto allo spagnolo, segno che il pesarese paga molto nel T4.

Ore 7.55: siamo a 5 minuti dal termine delle FP4 e Marc Marquez, in virtù del 2'00.803 fatto segnare alcuni minuti fa è ancora in testa, seguito da Lorenzo. Cade Bradl che fatica a rialzarsi e si tiene la caviglia e i medici sono costretti a entrare in pista.

Ore 7.50: Marquez al momento è ancora il più veloce , seguito da Lorenzo, Crutchlow, Pedrosa e Rossi, quando mancano 10 minuti al termine delle FP4.

Ore 7.45: migliora Rossi che ora si porta al quinto posto, dietro Marquez, Lorenzo, Crituchlow e Pedrosa. Le Ducati ufficiale al momento al 9° e 10° posto, seguite dalla Desmosedici di Iannone. Al momento il settore dove Rossi soffre di più è il T4, l'ultimo.

Ore 7.40: mancano 20 minuti alla fine delle FP4. Rossi e Lorenzo sono già rientrati e usciti nei box per il cambio gomme, nel frattempo Marquez ottiene il miglior crono con 2'00.803

1 MARQUEZ M.Repsol Honda Team 2:00.803
2 LORENZO J.Yamaha Factory Racing +0.130
3 CRUTCHLOW C.Monster Yamaha Tech 3 +0.455
4 PEDROSA D.Repsol Honda Team +0.633
5 BAUTISTA A.GO&FUN Honda Gresini +1.079
6 SMITH B.Monster Yamaha Tech 3 +1.304
7 BRADL S.LCR Honda MotoGP +1.304
8 DOVIZIOSO A.Ducati Team +1.545
9 ROSSI V.Yamaha Factory Racing +1.726
10 HAYDEN N.Ducati Team +2.140
11 IANNONE A.Energy T.I. Pramac Racing +2.532
12 EDWARDS C.NGM Mobile Forward Racing +2.637

Ore 7.35: arrivano i primi verdetti e Jorge Lorenzo scatta subito in testa. Il majorquino normalmente usa l'ultima sessione di libere simulando la gara. Nel frattempo scende in pista Marquez che gli soffia il primo tempo

MotoGP 2013 - Sepang - Prove Libere

Ore 7.30: scattano in perfetto orario le FP4, ora le condizioni meteo sono migliorate, anche se il caldo e l'afa iniziano a rendere difficile per i piloti stare nelle loro tute. Lorenzo il primo a uscire, Meregalli ha rivelato che dopo i problemi di ieri ha riprovato con il setting di fine febbraio ed è andata meglio.

Ore 7.20: mancano 10 minuti all'inizio delle FP4 del GP di Malesia, ultima sessione di prove libere delle qualifiche. Ricordiamo che i primi dieci piloti delle FP3, accedono di diritto alle Q2.

MotoGP Sepang 2013: segui le qualifiche in diretta, Pedrosa fa sue anche le FP3, Lorenzo non molla, Rossi 3° a un soffio!

MotoGP 2013 - Sepang - Prove Libere

Piove a fasi alterne sulle FP3 di Sepang, terza sessione di libere del GP di Malesia, ma le consizioni variabili non impediscono a Dani Pedrosa di staccare un altro ottimo crono, ma stavolta a seguirlo non c'è il compagno di team Marquez, ma i due piloti Yamaha alla riscossa. Lorenzo e Rossi, infatti, sono al secondo e terzo posto, staccati di un soffio: il majorquino è sceso in pista con una rabbia inconfondibile e quando gli altri dopo pochi minuti tornavano ai box per la pioggia, è rimasto in pista, migliorando il suo crono di 4 decimi. Molto bene Rossi, che alita sul collo del compagno di squadra, seguito da Bradl, poi Crutchlow, Bautista e Marquez, entrato in pista solo negli ultimi minuti. Praticamente invariata la, non buona, situazione Ducati. Chiudono la top ten un sempre presente Bradley Smith, mentre Espargarò e Andrea Iannone dovranno lottare nelle Q1 per ottenere un posto nell'ultima sessione di qualifiche.

MotoGP Sepang 2013 - FP3


1 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 323.1 2'00.877
2 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 321.8 2'00.923 0.046 / 0.046
3 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 320.4 2'00.970 0.093 / 0.047
4 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 324.9 2'01.083 0.206 / 0.113
5 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 320.0 2'01.373 0.496 / 0.290
6 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 323.0 2'01.623 0.746 / 0.250
7 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 321.4 2'01.956 1.079 / 0.333
8 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 316.7 2'01.966 1.089 / 0.010
9 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 318.2 2'02.226 1.349 / 0.260
10 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 315.6 2'02.388 1.511 / 0.162
11 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 305.7 2'02.555 1.678 / 0.167
12 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 320.0 2'02.564 1.687 / 0.009
13 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 305.0 2'03.238 2.361 / 0.674
14 68 Yonny HERNANDEZ COL Ignite Pramac Racing Ducati 318.3 2'03.558 2.681 / 0.320
15 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 309.7 2'03.660 2.783 / 0.102
16 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 301.1 2'03.834 2.957 / 0.174
17 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 302.7 2'03.879 3.002 / 0.045
18 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 306.2 2'04.306 3.429 / 0.427
19 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 299.5 2'04.936 4.059 / 0.630
20 23 Luca SCASSA ITA Cardion AB Motoracing ART 302.8 2'05.227 4.350 / 0.291
21 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport ART 305.0 2'05.358 4.481 / 0.131
22 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 298.8 2'06.601 5.724 / 1.243
23 50 Damian CUDLIN AUS Paul Bird Motorsport PBM 301.8 2'06.916 6.039 / 0.315
24 52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 297.4 2'06.946 6.069 / 0.03

Tutto pronto al Sepang International Circuit per la seconda giornata del Gran Premio di Malesia, dove verrà stabilita la griglia di partenza di domani, sempre che il meteo (in queste latitudini sempre molto variabile) non costringa i piloti a rimanere nei box. Il venerdì si è concluso nel segno di Dani Pedrosa: il dolorante spagnolo della Honda si trova su uno dei suoi tracciati preferiti e ha spinto sull'acceleratore fin dalla prima sessione di libere, per poi ribadire il concetto nelle FP2 del pomeriggio, dove ha dato ben mezzo secondo di distacco al compagno di team Marc Marquez.

Terzo Crutchlow, che nelle ultime gare è stato meno pericoloso rispetto all'avvio di stagione, poi Valentino Rossi, che paga uno svantaggio di circa un secondo ma che si è detto ottimista e pronto a colmare il gap che lo separa dai primi. Insolito sesto posto per Lorenzo che sicuramente darà il massimo per partire dalla pole e cercare di vincere un GP fondamentale per difendere il titolo. Male, ancora una volta, le Ducati, che al momento sono a quasi 2 secondi dagli spagnoli della Honda.

MotoGP Sepang 2013 - Prove Libere FP2

1 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 326.9 2′00.554
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 325.7 2′01.087 0.533 / 0.533
3 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 319.7 2′01.423 0.869 / 0.336
4 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 322.4 2′01.538 0.984 / 0.115
5 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 322.2 2′01.659 1.105 / 0.121
6 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 322.4 2′01.710 1.156 / 0.051
7 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 325.1 2′01.727 1.173 / 0.017
8 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 321.6 2′02.373 1.819 / 0.646
9 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 319.4 2′02.487 1.933 / 0.114
10 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 317.7 2′02.551 1.997 / 0.064
11 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 306.2 2′02.610 2.056 / 0.059
12 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Ducati 320.4 2′02.819 2.265 / 0.209
13 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 307.8 2′03.225 2.671 / 0.406
14 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward FTR Kawasaki 307.1 2′03.707 3.153 / 0.482
15 68 Yonny HERNANDEZ COL Ignite Pramac Racing Ducati 318.4 2′03.780 3.226 / 0.073
16 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 308.3 2′03.922 3.368 / 0.142
17 7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 306.0 2′04.414 3.860 / 0.492
18 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward FTR Kawasaki 306.9 2′04.807 4.253 / 0.393
19 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Ioda-Suter 300.5 2′04.965 4.411 / 0.158
20 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport ART 307.6 2′05.551 4.997 / 0.586
21 23 Luca SCASSA ITA Cardion AB Motoracing ART 303.4 2′05.598 5.044 / 0.047
22 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 302.0 2′06.538 5.984 / 0.940
23 52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Ioda-Suter 297.0 2′07.024 6.470 / 0.486
24 50 Damian CUDLIN AUS Paul Bird Motorsport PBM 304.0 2′07.122 6.568 / 0.098

  • shares
  • Mail
62 commenti Aggiorna
Ordina: