CIV: Tucci Campione in Stock 600, Locatelli trionfa in Moto3

Al Mugello doppietta di Coletti in Moto3, mentre nella Stock è Morbidelli a siglare uno splendido bis. Doppietta di Kallio in SBK, Cruciani chiude in bellezza in Supersport.

CIV 2013 Mugello - Gara 2

Si è conclusa al Mugello la stagione 2013 del Campionato Italiano di Velocità e fino all'ultima curva i piloti delle diverse categorie hanno tenuto col fiato sospeso il pubblico a casa e sugli spalti del tracciato toscano. Dopo i titoli assegnati al seguito delle gare di sabato (La Marra in SBK e Cruciani in Supersport), ieri al Mugello è stato tempo di nuovi verdetti e nuovi allori.

Partiamo dalla Moto3, dove Andrea Locatelli (Mahindra) si è laureato Campione Italiano 2013 dopo una stagione impeccabile, amministrando il vantaggio sul suo diretto inseguitore e chiudendo al decimo posto una gara vinta dallo scatenato toscano Michael Coletti, che si era aggiudicato anche il round di sabato. La gara è stata caratterizzata da una splendida e avvincente battaglia, con sei piloti in lotta per il titolo fino all'ultimo: Coletti ha avuto la meglio per soli 3 millesimi sul romano Simone Mazzola (Publisport CBC), bravo a tornare sul podio e a sfiorare una vittoria che sarebbe stata comunque meritata. In terza posizione, il romagnolo Michael Ruben Rinaldi (Mahindra Racing), che ha “beffato” il lombardo Stefano Valtulini (Honda – Five Racing AX52): grazie al terzo posto centrato oggi, Rinaldi chiude secondo in campionato e contribuisce alla “doppietta” Mahindra.

Andrea Tucci, diciottenne milanese di Bollate, ha conquistato il titolo italiano nella Stock 600 in sella alla sua Honda CBR 600 RR: costante, sempre a punti, a fine stagione può contare su una vittoria, quattro secondi, un terzo e due quarti posti. Il week end del Mugello è stato però appannaggio di Franco Morbidelli, wild-card qui al Mugello, che ha vinto anche la decima e ultima tappa della stagione. A dare spettacolo, questa volta, oltre al pilota Kawasaki del Team Puccetti Racing sono stati Luca Oppedisano (Kawasaki – DMR Racing Team) e la wild-card Stefano Casalotti (Yamaha del Team CDM-RS): i tre hanno interpretato al meglio le curve toscane e giocandosi i tre gradini del podio proprio sul rettilineo finale.

In Supersport chiude in bellezza Stefano Cruciani, il neo campione: dopo il ritiro di domenica, il pilota Kawasaki del Puccetti Racing Team, ha corso fatto sua una delle gare più belle della stagione, portandosi a casa la quarta vittoria del 2013. A caratterizzare la sfida toscana e a rendere il podio incerto fino all’ultimo, sono stati lo stesso Cruciani, il suo compagno di squadra Mirko Giansanti, il sudafricano Mathew Scholtz ma anche Fabio Menghi e il campione uscente Ilario Dionisi, protagonisti di una bella battaglia.

Chiudiamo con la Superbike, con il titolo assegnato "in contumacia" all'infortunato Eddi La Marra, ma con il finlandese Mika Kallio, arrivato al Mugello per sostituire l’infortunato Gimbert nel Thevent Racing Team, che centra una spettacolare doppietta dopo la gara conquistata sabato. Scattato forte al via, Mika ha tenuto sin dall’inizio un passo insostenibile per gli altri, conquistando un altro trionfo perentorio, arrivato dopo 14 giri e quasi 8 secondi di vantaggio sul primo inseguitore. Bella lotta per il secondo posto, dove ha prevalso l'argentino Leandro “Tati” Mercado: sconfitto da La Marra per il titolo tricolore, il pilota Kawasaki del Team Pedercini si è consolato con un altro podio a 7”093 dal vincitore, mettendosi alle spalle un Ivan Goi in grande rimonta a 8”053. Il mantovano, alfiere Barni Racing Team, è risalito forte nelle battute finali e si è assicurato la terza piazza sopravanzando lo svedese Christoffer Bergman (Kawasaki – BWG Racing Team), bravo a tornare nella zona alta della classifica. Quinto, il compagno di squadra di Goi per un week-end: Niccolò Canepa chiamato dal Barni Racing Team a sostituire l’infortunato La Marra. Da segnalare l’uscita di scena di Poggiali al terzultimo giro, mentre si trovava in lotta per il podio.

Da segnalare anche la vittoria di Tony Arbolino nella PreGP 125cc: il giovanissimo lombardo del team RMU Racing ha dominato anche al Mugello e conquista il titolo Italiano con una gara di anticipo, battendo la concorrenza del suo più accanito avversario Niccolò Bulega. Il Campionato Italiano PreGP è organizzato dalla Federazione Motociclistica Italiana su 6 prove nei migliori autodromi d'Italia. Questa è la seconda edizione alla quale partecipano 35 piloti in sella a moto di 6 diversi Costruttori a cilindrate miste, 125cc 2 tempi e 250 4 tempi. RMU Moto ha vinto in entrambe le edizioni il titolo della 125cc il più difficile e combattuto con 27 piloti al via.









CIV 2013 Mugello - Gara 2
CIV 2013 Mugello - Gara 2
CIV 2013 Mugello - Gara 2
CIV 2013 Mugello - Gara 2
CIV 2013 Mugello - Gara 2
CIV 2013 Mugello - Gara 2
CIV 2013 Mugello - Gara 2

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: