WSBK: Chris Vermeulen, "La Superbike? La mia vera casa"

Chris Vermeulen nei box Kawasaki

Il mondiale Superbike 2010 sarà caratterizzato dal ritorno in pista di 2 grossi nomi provenienti dalla MotoGP ma che negli anni addietro hanno fatto la storia delle derivate. Stiamo parlando di James Toseland e Chris Vermeulen. Se il pianista di Sheffield è tornato in WSBK dopo due anni e senza nemmeno un podio, leggermente diversa è la situazione del ventisettenne centauro di Brisbane.

Chris, sotto contratto per 4 stagioni con il team Rizla Suzuki, ha ottenuto 6 podi ed una vittoria, la prima conquistata dalla casa di Hamamatsu dopo l'addio di Kenny Roberts Junior. Ma ora per Vermeulen il motomondiale rappresenta il passato. Il centauro di punta della Kawasaki è proiettato verso il primo round del campionato che lo vedrà in pista il 28 febbraio nella sua Phillip Island.

"Molte cose sono cambiate da quando sono andato via" - dichiara l'australiano - "soprattutto dal punto di vista tecnico. Le moto si sono evolute e la tecnologia e l'impegno dei Costruttori, che ora sono sette, hanno fatto fare al campionato un salto in avanti."

"Altre cose, però, sono rimaste identiche, incluse le facce di molti tecnici, giornalisti e staff Infront. Naturalmente, dovrò affrontare dei circuiti nuovi ma in Superbike mi sento a casa perché in questo campionato ci sono cresciuto. Tre anni in Supersport
(vittoria iridata) e due in Superbike (un quarto ed un secondo posto) ... Ormai conosco tanta gente."

"Sarà Phillip Island a dare il via ad una nuova pagina della mia carriera e questa è una gran cosa per me. Tutta la mia famiglia vive in Australia, conosco il tracciato e avrò il supporto della folla australiana .... posso mettere in piedi un grande show per i miei fans."

via | WorldSBK.com

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: